rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Altro

Davide Rebellin: pochi giorni fa il primo anniversario della morte dell'ex campione vicentino; tanti i messaggi di ricordo

Il 30 novembre 2022 la notizia che sconvolse tutto il mondo del ciclismo mondiale e non solo

Giovedì 30 novembre 2023 si è tenuto il primo anniversario della morte dell'ex campione vicentino Davide Rebellin, investito da un tir all’immissione dello svincolo dell’A4 di Montebello, sulla Sr 11. Il camionista tedesco, scese dal tir, guardò quanto compiuto e se ne andò. Fu trovato qualche giorno dopo, ma ancora oggi non è stato condannato in via definitiva, nonostante sia stato inchiodato dalle telecamere e dai testimoni oculari dell’incidente mortale. Wolfang Rieke si presenterà davanti al tribunale il prossimo 7 dicembre per una nuova udienza in cui sarà valutata la congruità della pena proposta.

Nel giorno del primo anniversario il ciclista, cresciuto a Lonigo, è stato ricordato da più parti. Tra i messaggi più toccanti quello apparso sulla pagina Facebook Tre Valli Varesine-102 edizioni di storia: "Un anno fa se ne andava Davide Rebellin, in un giorno come tanti fatto di routine e pedalate in libertà. Il tempo passa, ma il ricordo e la storia rimangono, perché in fondo il breve o lungo passaggio della nostra vita terrena, scrive per sempre pagine incancellabili. Per non dimenticare. 30 Novembre 2022, il ricordo: Per noi della Tre Valli, eri l'eroe dei 2 millenni, quel ragazzo che era riuscito a tagliare il traguardo nel 1998 e nel 2011 davanti a tutti! Ed ora siamo qui, increduli, disarmati, vinti, messi a nudo da questa tremenda notizia che ha gelato questa serata novembrina. Tempo fa scrissi della tua straordinaria carriera, costruita con perfetta abnegazione ciclistica, con gli alti e bassi che la vita sportiva ti aveva presentato. Eri un po' l'araba fenice e lo stakanovista del pedale. Il mese scorso avevi terminato le tue pedalate professionistiche, probabilmente più di un milione di chilometri gettati alle spalle con la tua fida scudiera, la bici! Quel tuo peregrinare in giro per il mondo ora è giunto al termine, ti avevano soprannominato " il chierichetto "... chissà magari lassù incontrerai Amilcare Tronca e Michele Scarponi. Grazie da tutta la Tre Valli per le emozioni che ci hai regalato. Riposa in pace".

Anche sulla pagina Facebook Città di Piazzola sul Brenta è stato scritto un ricordo: "Un anno fa, a seguito di un tragico incidente, ci lasciava Davide Rebellin. Lo abbiamo ricordato lo scorso 14 ottobre con un evento, il “Rebel Day”, nel quale, grazie alla disponibilità della sua famiglia, abbiamo potuto ammirare da vicino alcuni dei suoi numerosi cimeli e trofei, che hanno contraddistinto una lunghissima carriera ciclistica senza eguali. Grazie ai racconti di famigliari e amici abbiamo conosciuto soprattutto l’uomo, unico sotto molti aspetti. Ricordarlo è portare all’attenzione di tutti, sportivi e non, che il tema della sicurezza stradale non può e non deve essere trascurato. L’educazione al rispetto tra chi percorre ogni giorno le strade, ognuno con i propri mezzi, è uno sforzo talmente piccolo e irrisorio rispetto al possibile dolore che a volte non si cancella mai. Rispettiamoci, facciamolo tutti e per tutti, grandi e piccini. Non costa nulla, solo qualche secondo di prudente attenzione. Ciao Davide".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Davide Rebellin: pochi giorni fa il primo anniversario della morte dell'ex campione vicentino; tanti i messaggi di ricordo

VicenzaToday è in caricamento