Economia Arzignano

Mense e «Green pass», il caso in una lettera al sindaco Bevilacqua

La missiva della Filctem-Cgil invita l'amministrazione arzignanese, «azionista di maggioranza» di Acque del Chiampo, a impegnarsi affinché sia ripensata la circolare aziendale che limita gli accessi alle aree ristoro

La Filctem berica, ossia la federazione della Cgil che rappresenta anche i lavoratori del settore idrico, ieri 19 agosto ha scritto ai vertici del Comune di Arzignano, ente che controlla la società Acque del Chiampo, che si occupa del ciclo idrico integrato per i comuni del comprensorio. Oggetto del contendere è l'annosa questione degli accessi alle aree mensa da parte di quei lavoratori che non sono muniti di Green pass o di certificazione equivalente. In termini più generali il problema è stato sollevato a livello nazionale anche dalla Triplice con diversi interventi, ultimo dei quali una nota lettera inviata al governo non più tardi di due gironi orsono.

Più nel dettaglio la lettera della Filctem berica è firmata dal segretario vicentino della federazione ossia Giuliano Ezzelini Storti ed è indirizzato ad Alessia Bevilacqua, sindaco della città del Grifo: «Il nostro invito - si legge - è  a revocare l'ordine di servizio sull'accesso alla mensa aziendale e convocare al più presto un incontro con le parti sociali al completo, non ha sortito l'effetto desiderato». Detto fuori dal gergo sindacalese stretto usato da Ezzelini, il segretario fa presente quindi all'azionista della società intercomunale che la circolare emanata dall'azienda in merito agli accessi prende sì spunto da alcuni indirizzi previsti dal governo nazionale allo scopo.

Tuttavia lo fa senza sentire «le parti sociali e senza convocare preventivamente il Comitato Covid-19: di fatto sminuendo il lavoro svolto fino ad oggi dallo stesso comitato» nell'ambito della attuazione «dei protocolli condivisi». Secondo Storti quest'ultimo è un lavoro collegiale delle parti «che ha garantito servizio efficiente e continuativo anche in piena pandemia».

Ad ogni modo la questione sollevata in questo frangente specifico da Filctem non è nuova: la querelle nel Belpaese ormai va avanti da giorni. Basti pensare in tal senso alla presa di posizione elaborata l'altro ieri proprio dalla Triplice: la quale porta avanti una riflessione, che riguarda tutti i settori dell'impiego privato e pubblico. Il tema è molto gettonato sui media: Today.it non più tardi del 18 agosto ha dedicato all'argomento un lungo corsivo firmato da Alessandro Rovellini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense e «Green pass», il caso in una lettera al sindaco Bevilacqua

VicenzaToday è in caricamento