rotate-mobile
Sport Brendola / Strada Monti Comunali

Alps Tour Colli Berici dal 15 al 17 maggio: i dettagli

Saranno 138 i giocatori a contendersi la vittoria con una folta rappresentanza italiana. Si gioca sulla distanza di 54 buche e dopo i primi due giri il taglio lascerà in gara i primi 40 classificati e i pari merito al 40° posto

Con la Pro Am Golf Club Colli Berici, in programma mercoledì 14 maggio, inizia la settimana di grande golf internazionale che vedrà i giocatori più rappresentativi dell’Alps Tour confrontarsi sul percorso vicentino dal 15 al 17 maggio nell’Alps Tour Colli Berici. La Pro-Am si giocherà sulla distanza di 18 buche con formula “Par is the amateur friend” and “Use Your Pro”. Saranno in gara 30 team con un professionista e tre dilettanti e verranno calcolati per la classifica solo birdie, eagle ed eventuali albatross, tutti da conteggiare al netto. Partenza alle ore 12 shot gun, ossia simultaneamente per tutte le squadre posizionate lungo le buche del campo.

Il torneo è stato presentato in una conferenza stampa nella club house del Golf Club Colli Berici con gli interventi di Alessandro Rogato, presidente del Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf; Alessandro Belluscio, Vice Presidente del GC Colli Berici; Carlo Molon, direttore del GC Colli Berici e di Margherita Rigon, proette testimonial del GC Colli Berici. Alessandro Belluscio ha sottolineato il valore promozionale e turistico dei grandi eventi sportivi: «Ospitare un torneo dell’Alps Tour è motivo di orgoglio per il nostro circolo e una splendida vetrina per valorizzare gli importanti interventi di restyling di cui hanno beneficiato il percorso e la club house. Ringrazio gli sponsor che ci sosterranno e che hanno creduto nella bontà del nostro progetto di promozione del territorio vicentino. Il nostro circolo rientra nel Consorzio Region Lake Garda Golf, pensato allo scopo di incentivare il turismo golfistico, legandolo alla conoscenza delle aziende leader nella moda e nell’enogastronomia presenti sul comprensorio».

Alessandro Rogato ha manifestato entusiasmo per l’inizio dell’ottava stagione dell’Italian Pro Tour: «Comincia un biennio molto impegnativo per il golf italiano e la prospettiva del ritorno del golf alle Olimpiadi ci spinge a tenere alto il nome dell’Italia non soltanto con la crescita dei propri atleti, ma anche attraverso grandi eventi. Il Golf Club Colli Berici è la location ideale per inaugurare questa stagione dell’Italian Pro Tour perché soddisfa tutti i requisiti, sia tecnici che logistici, richiesti dall’Alps Tour. C’è un field di altissimo livello e, fra gli azzurri in gara, ci tengo a citare Federico Colombo, giocatore che ha calcato palcoscenici importanti e che ora si rimette in gioco dando così prova di umiltà e di professionalità».

La campionessa vicentina Margherita Rigon, in attesa di misurarsi con le altre proette nel Ladies Italian Open (27-29 giugno GC Perugia), ha descritto il percorso: «E’ un tracciato tecnico che premia la precisione ancor più che la potenza. La gara si deciderà nei colpi di avvicinamento alle bandiere, perché i green non sono estremamente punitivi. E’ importante restare in fairway e non adottare strategie di gioco troppo aggressive. Spero possa vincere un italiano».

La manifestazione è sostenuta da Solid Works come sponsor della gara, Sky come media partner, Frosecchi e John Deere come fornitori ufficiali, Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica onlus come charity partner. Inoltre sostengono l’evento gli Sponsor: Eismann, Fiamm, Hotel De La Ville, Kiton, Morato Pane, Riello, Roberto Coin, Sorelle Ramonda, Trivellato Concessionaria Mercedes, Vini Santa Margherita, Xacus, Zelger-Tirapelle. L’Alps Tour Colli Berici segna anche il debutto al fianco dell’Italian Pro Tour della Charity partnership con la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus, Agenzia Italiana della Ricerca in FC, riconosciuta ufficialmente dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) come Ente promotore dell’attività di ricerca scientifica, nonché una delle poche Onlus certificate dall’Istituto della Donazione. Nata nel 1997, la Onlus ha attivato una rete di 500 ricercatori selezionati, coinvolgendo 170 Gruppi e Istituti di Ricerca. Il progetto solidale per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus accompagnerà l’Italian Pro Tour con iniziative ad hoc per ciascun evento.


Il Field - Saranno 138 i giocatori a contendersi la vittoria con una folta rappresentanza italiana. Si gioca sulla distanza di 54 buche e dopo i primi due giri il taglio lascerà in gara i primi 40 classificati e i pari merito al 40° posto. Il montepremi è di 40.000 euro, dei quali 5.800 destinati al vincitore. Scenderanno in campo quasi tutti i migliori esponenti dell’Alps Tour, a partire dal francese Thomas Elissalde, reduce dalla vittoria in Austria nel Gosser Open. Sul tee di partenza anche l’inglese Andrew Cooley (tre titoli Alps Tour nel suo palmares) e il francese Matthieu Pavon vincitori in questa stagione rispettivamente del Red Sea Little Venice Open e dell’Open International de Rebetz. Fra i giocatori con trofei in bacheca, vanno citati anche lo spagnolo Borja Etchart, a segno nel 2013 nell’Open International de Rebetz e l’irlandese Brendan Mc Carroll, primo classificato nel 2012 del Casinò Sanremo Open e per due anni consecutivi (2012-2013) nel Gosser Open. Gli azzurri in gara rappresentano un interessante mix fra i golfisti più esperti e i tanti giovani in rampa di lancio. In gara, fra gli altri, Gregory Molteni, Alessio Bruschi e Andrea Maestroni, rispettivamente primo, secondo e terzo classificato nell’ordine di merito finale 2013 dell’Italian Pro Tour.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alps Tour Colli Berici dal 15 al 17 maggio: i dettagli

VicenzaToday è in caricamento