Sciopero alla Grancasa: uno su tre rischia il posto

Sit in dei lavoratori ieri e oggi pomeriggio, in attesa dell'incontro con il ministro del Lavoro

Foto Francesco Brasco

I 29 aderenti allo sciopero (su 32 dipendenti) hanno animato domenica pomeriggio  il sit in di protesta in appoggio allo sciopero dei lavoratori di Grancasa proclamato da Filcams Cgil Fisascat Cisl e Uiltucs Uil su tutto il territorio nazionale.

Sono 158 gli esuberi decisi dalla proprietà dell'azienda (9 su 32 dipendenti a Vicenza) che la parte sindacale vorrebbe scongiurare. E' stato proposto anche un contratto di solidarietà per evitare di lasciare a casa commesse, caporeparto e magazzinieri. Ma la proprietà non ci sente.

Domani 27 maggio al Ministero dello sviluppo economico il prossimo incontro.  A Vicenza tutti i lavoratori sono iscritti alla Filcams Cgil Vicenza. Ieri pomeriggio alle 15 il grande magazzino è stato aperto dalla direzione con operativi solo 3 lavoratori su 32. Oggi il sit-in verrà riproposto dalle ore 15. Sul posto i dirigenti della segreteria della FILCAMS Cgil di Vicenza guidati dal segretario generale Alessio Odoni.

Potrebbe interessarti

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Forno a microonde: i vantaggi e rischi per la salute

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

  • Il parco è in condizioni pietose: «chiuso per degrado»

I più letti della settimana

  • Superenalotto, jackpot sfiorato: tripletta di cinque

  • Truffa della "compagnia telefonica": entrano nel telefonino e le svuotano il conto corrente

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Devastante rogo in un'azienda agricola: danni ingenti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento