Economia Zona Industriale / Viale dell'Oreficeria

Cgil Vicenza a congresso, nella discordia e senza leader

Il sindacato si riunirà all'Alfa Hotel mercoledì e giovedì, con il segretario Marina Bergamni ancora al San Bortolo. A Fiom e Filt non è andato giù il "testo unico sulla rappresentanza"

Mercoledì 12 e giovedì 13 marzo si terrà il XVII congresso della Cgil di Vicenza, dal titolo “Il lavoro decide il futuro”. L'appuntamento è all'Alfa Hotel, in città (via dell'Oreficeria, 50). Mercoledì i lavori si apriranno alle ore 14 con l'accoglienza e la registrazione dei delegati, l'elezione della presidenza e delle commissioni, la relazione della segreteria della Camera del lavoro di Vicenza. Mancherà, perchè ancora ricoverata al San Bortolo, il segretario Marina Bergamin

IL PROGRAMMA Seguiranno i saluti di autorità e ospiti, il dibattito e, alle 18, l'intervento di Emilio Viafora, segretario generale della Cgil Veneto. I lavori e il dibattito riprenderanno giovedì alle ore 9. Alle 13 è previsto l'intervento di Vera Lamonica della segreteria nazionale della Cgil. Dalle 14.30 spazio agli adempimenti congressuali e all'elezione degli organismi dirigenti e delegati. La chiusura è in programma alle 17.30.

LE POLEMICHE Massimo D'Angelo, della Filt, l'ha già definito il "congresso della discordia", incalzando Susanna Camusso a ritirare il "testo unico sulla rappresentanza" firmato da Cgil, Cisl e Uil il 10 gennaio. Il rieletto segretario della Fiom, Maurizio Ferron,  è sulle stesse posizioni: "E' un passo indietro". Ne discuteranno i 250 delegati, eletti dopo 700 assemblee in cui hanno votato oltre undicimila lavoratori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil Vicenza a congresso, nella discordia e senza leader
VicenzaToday è in caricamento