rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Sport

Vicenza, Conte in Basilica Palladiana: "Complimenti a questa città"

Il nuovo ct della nazionale in visita alla mostra "Eroi del calcio" con il dirigente Oriali. Apprezzamenti a tutti ma non si è ricordato di quando aveva giocato al Menti. La video intervista

Dopo Paolo e Valentino Rossi, alla mostra "Eroi del calcio" è arrivato anche il nuovo mister della nazionale italiana, Antonio Conte

Molto diplomatico nelle parole, come è suo costume quando non si tratta di partite, il mister si è dedicato soprattutto agli obiettivi degli azzurri: "E' una mostra molto bella, mi sono soffermato a vedere la Coppa del Mondo. Sarebbe bello poter aggiungere in futuro qualche altro trofeo" ha detto in compagnia del team manager Gabriele Oriali, accolti dal presidente dell'Aic Damiano Tommasi e dal fondatore e presidente onorario dell'Assocalciatori Sergio Campana.

Tra le tante foto esposte, anche una del ct con la maglia della Juventus: "Non pensavo di ritrovarmi tra tanti campioni - ammette Conte - sono molto sorpreso. Come fare per riportare la gente allo stadio? Attraverso la passione e il nostro entusiasmo bisogna contagiare i tifosi e le famiglie e cercare di invogliarli a vedere le partite dal vivo. La passione per il calcio e' sempre tanta, a volte la violenza allontana dagli stadi. Noi dovremo cercare di convincere le persone a godersi le partite e ad applaudire sia il vincitore che lo sconfitto". Il Ct ha visitato la mostra con la squadra 'Esordienti' del Vicenza e uno dei ragazzi gli ha domandato se la Nazionale ha qualche chance di vincere gli Europei: "E' una domanda piu' impegnativa di quelle dei giornalisti - ha replicato Conte sorridendo - il primo obiettivo e' qualificarci alla fase finale, poi dovremo pensare sempre al massimo risultato senza mai porci limiti. L'importante e' riportare entusiasmo a tutto il popolo italiano, rimasto deluso dal Mondiale". 

Conte ha glissato sui suoi trascrosi al Menti, e c'è un perchè: quando è venuto con la maglia bianconera ha racimolato appena 2 punti. Il 3 maggio 98, 0-0, il 10 ottobre  dello stesso anno, 1-1, entrato al posto di Inzaghi per difendere il pareggio, 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, Conte in Basilica Palladiana: "Complimenti a questa città"

VicenzaToday è in caricamento