rotate-mobile
Sport Stadio / Via Schio

Vicenza Brescia, per arginare gli ultras i soldi delle telecamere

Dopo i 5mila euro spesi per il trasporto dei 1.300 veronesi arrivati al Menti sabato scorso, il Comune ha esaurito i fondi e dovrà usare le risorse della polizia locale destinate alla sicurezza. "Si accettano proposte"

Già esaurito con il Verona il fondo comunale destinato al trasporto degli ultras dalla stazione allo stadio, ora tocca trovare i soldi per i bresciani. Due partite a rischio consecutive che hanno messo in crisi il bilancio comunale, tenendo contro che in questi casi la spesa si aggira sui 5mila euro, per il posizionamento di segnaletica straordinaria e maggiori risorse necessarie. Per le partite normali, cioè con l'arrivo di tifoserie non ritenute violente, il costo si riduce a "soli" 800 euro.

E' probabile che, per far fronte alla spesa, l'assessore alla Sicurezza, Antonio Dalla Pozza, sia costretto ad attingere alle risorse della polizia locale, in particolare a quelle destinate all'acquisto di strumenti, come le telecamere per la video sorveglianza. Ma quella in programma sabato non sarà l'ultima partita "a rischio": ad esempio domenica 14 ottobre ci sarà l'anticipo alle 12.30 contro il Padova. L'assessore ha dichiarato che accetta volentieri proposte per racimolare i fondi necessari.



 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza Brescia, per arginare gli ultras i soldi delle telecamere

VicenzaToday è in caricamento