Venerdì, 12 Luglio 2024
Sport

Prevenzione tumori maschili, il rugby Veneto a fianco dello Iov

Sabato pomeriggio a Vicenza allo Stadio Gobbato sarà presente un punto informativo

La Fir (Federazione Italiana Rugby) del Veneto per il week end del 4 e 5 novembre ha organizzato una "due giorni" di incontri all’insegna della raccolta fondi a favore della ricerca contro il cancro, frutto della collaborazione con l’Istituto Oncologico Veneto-IRCCS.

Il mese di novembre è infatti dedicato alla sensibilizzazione sui tumori maschili, con particolare riferimento all'ambito urologico e ai tumori alla prostata, alla vescica e al testicolo. 

Questi tumori sono molto diffusi e insidiosi, e colpiscono ogni anno oltre 500.000 uomini italiani.

Il Movember è evento annuale con lo scopo di promuovere la prevenzione dei tumori nel genere maschile e sostenere iniziative per raccogliere fondi per finanziare la ricerca in tale campo. Durante questo periodo gli uomini che vi aderiscono si fanno crescere i baffi per rendere evidente la partecipazione attiva a questa campagna di promozione.

Per lanciare un messaggio ancora più forte in quest’occasione saranno i giovani rugbisti a indossare i baffi sul volto.

“L’invito che facciamo  ai nostri piccoli atleti che tra sabato e domenica scenderanno in campo – spiega Sandro Trevisan, presidente del Comitato Rugby Veneto - è quello di disegnare i baffi e alle famiglie di immortalare questo momento condividendolo sui social. E’ una maniera speciale per dare un segnale e invitare quante più persone possibile a sostenere la dura lotta contro il cancro”.

Le immagini e i video saranno poi condivisi sui profili Facebook e Instagram ufficiali con l’hashtag #FirVeneto4Iov.

Sabato pomeriggio a Vicenza allo Stadio Gobbato, dove oltre i padroni di casa sarà impegnata il Valsugana under 14, sarà presente anche un punto informativo IOV dove sarà possibile trovare materiale informativo sulla prevenzione, i regali solidali IOV per la raccolta fondi, il Contest fotografico con la cornice MOvember da condividere con l'hashtag #MOvember4IOV2023 e infine il laboratorio "Colora i tuoi baffi", per offrire la possibilità a tutti di colorare i propri baffi da indossare liberando la fantasia. 

Il Comitato Rugby Veneto ha anche realizzato delle magliette speciali, il ricavato delle vendite sarà devoluto in beneficenza allo IOV.

"Desidero esprimere un vivo ringraziamento al Comitato Rugby Veneto e alle Squadre che nella "due giorni" saranno testimonial della Campagna Movember" -commenta il Direttore Generale dello IOV-IRCCS, dottssa Patrizia Benini- "Sensibilizzare la popolazione maschile a porre attenzione alla salute del proprio corpo e coinvolgere tutti nel sostenere la ricerca contro il cancro è segno di grande sensibilità e impegno. Il rugby ha nel "terzo tempo" il suo momento peculiare e atteso, in cui si passa dalla sfida alla convivialità: l'auspicio è che anche nel campo dell'oncologia, con la ricerca, si possa superare la sfida contro il cancro e vivere finalmente un "terzo tempo" di serenità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione tumori maschili, il rugby Veneto a fianco dello Iov
VicenzaToday è in caricamento