rotate-mobile
Sport Brendola

Golf Club Colli Berici: settima tappa dell'Alps Tour 2015

Dal 14 al 16 maggio pronti a sfidarsi 138 giocatori da tutta Europa. Il prestigioso torneo anche quest'anno sul percorso di Brendola

Il grande golf internazionale fa tappa a Brendola per l’Alps Tour Colli Berici (14-16 maggio), secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour e settimo torneo dell’Alps Tour 2015. La competizione si giocherà a partire da giovedì 14 maggio sul percorso del Golf Club Colli Berici di Brendola. A chiudere la settimana di gare sarà infine la Pro Am Kids Colli Berici che si terrà domenica 17 maggio sullo stesso percorso e vedrà sfidarsi le promesse Under 16 e Under 14, e i migliori professionisti dell’Alps Tour.

L'iniziativa è stata presentata nella club house del Golf Club Colli Berici, con gli interventi di Alessandro Rogato, presidente del Comitato organizzatore Open professionistici di Golf, Alessandro Belluscio e Carlo Molon, rispettivamente vicepresidente e direttore del Golf Club Colli Berici, Massimo Scarpa, direttore tecnico-team manager della squadra nazionale professionisti e Margherita Rigon, proette testimonial del GC Colli Berici.

Con l'Alps Tour Colli Berici, entra dunque nel vivo la stagione di grandi eventi golfistici firmati Italian Pro Tour. Giunto al suo decimo anno, il circuito di gare nazionali allestito dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf della Federazione Italiana Golf si conferma una vetrina di assoluto prestigio per i talenti emergenti del panorama europeo.

Per il Golf Club Colli Berici si tratta del secondo appuntamento con il torneo internazionale. Un’occasione importante per valorizzare il Circolo ma anche tutto il territorio vicentino e veneto. L’evento, infatti, contribuirà ad accendere i riflettori sui Colli Berici e il golf sarà nei prossimi giorni la chiave per scoprire le bellezze del territorio, la sua offerta enogastronomica e l’importante realtà industriale.
Il Field. Saranno 138 i giocatori, provenienti da tutta Europa, a contendersi la vittoria, di cui un'ottantina di italiani tra i quali due amateur portacolori del Golf Club Colli Berici, David Blanco Hernandez e Alessandro Radig, allievi della Colli Berici Golf Academy. L’elenco dei giocatori iscritti include molti dei principali protagonisti dell’Alps Tour.

GolfClubColliBerici_buca1-2Nei tre giorni di gara, il percorso vicentino (par 71) imporrà ai partecipanti grande concentrazione, a vantaggio dello spettacolo. Si gioca sulla distanza di 54 buche e dopo i primi due giri il taglio lascerà in gara i primi 40 classificati e i pari merito al 40° posto. Il montepremi è di 40.000 euro, dei quali 5.800 al vincitore. Fra gli stranieri, spicca il nome dell’inglese Josh Loughrey, attualmente in vetta all’ordine di merito grazie al recente successo nel Tunisian Golf Open. Occhi puntati anche sul francese Alexandre Widemann, sullo spagnolo Jesus Legarrea e sull’inglese Andrew Cooley, tutti già con all’attivo una vittoria nell’Alps Tour 2015. La nutrita rappresentanza azzurra esprime un interessante mix fra giocatori esperti e giovani in rampa di lancio. Se Andrea Maestroni e Gregory Molteni, infatti, possono vantare molte gare nel proprio curriculum, al contrario, Stefano Pitoni ed Enrico di Nitto sono fra i professionisti da molti meno anni.

Il percorso. L’Alps Tour torna per il secondo anno consecutivo nel circolo vicentino del Golf Club Colli Berici. Progettato dall’Architetto Marco Croze, il percorso è stato inaugurato nel 1988. Il campo, ad elevato contenuto tecnico, è caratterizzato dalle differenze di quota e dalle ondulazioni. Per tenere bassi gli score occorrono precisione e strategia di gioco. L’altezza di 300 metri sul livello del mare regala ai giocatori panorami mozzafiato che variano dalle Prealpi e le Piccole Dolomiti alla Pianura Padana verso Verona, passando per i Colli Berici, la suggestiva Rocca di Brendola e i Castelli di Giulietta e Romeo.

Conferenza_stampa-2A questo proposito, il vicepresidente del GC Colli Berici, Alessandro Belluscio, durante la conferenza stampa ha messo in evidenza il ruolo dell'appuntamento sportivo in un'ottica di turismo: «Oltre a proiettare il nostro Circolo nel panorama golfistico nazionale e internazionale, l'Alps Tour Colli Berici contribuisce a promuovere il territorio dei Colli Berici. Come tutte le grandi manifestazioni sportive - il Giro d'Italia lo insegna – il torneo ha dunque un'importante valenza economica per la provincia di Vicenza. Un tema, questo, cui il Golf Club Colli Berici presta grande attenzione. Il Circolo infatti è inserito in un contesto di promozione turistica internazionale attraverso il consorzio Golf Region Lake Garda di cui fa parte assieme ad altri 9 golf club che hanno come epicentro il Lago di Garda. Un progetto che unendo l'amore per questo sport con la scoperta di un territorio ricco di storia, cultura, bellezze naturali e proposte enogastronomiche, ha lo scopo di attirare un turismo golfistico di qualità». Il vicepresidente del GC Colli Berici, prima di dare la parola a Margherita Rigon, ha auspicato di poter vedere la giocatrice, golfisticamente nata e cresciuta nel circolo di Brendola, nella squadra femminile che rappresenterà l'Italia alle prossime Olimpiadi: «È iniziato il percorso verso le Olimpiadi – ha detto la professionista, reduce da un quarto posto al Buick Championship di Shangai -. Un percorso fatto di piccole tappe. Le prospettive di arrivare al traguardo ci sono e io ce la metterò tutta per realizzare questo sogno».

«Il campo è all'altezza delle aspettative – ha sottolineato Carlo Molon, direttore del GC Colli Berici - pronto ad accogliere tutti i giocatori. Un grazie ad Alessandro Rogato che ci ha spinti a ripetere questa esperienza dopo il successo dello scorso anno, a Margherita Rigon che durante i periodi di inattività ci allieta con la sua presenza e con la capacità di trasferire alle nostre ragazze la sua correttezza e i valori di sportività, al Greenkeaper Graziano Crocco e al suo team, infine a tutta l'organizzazione e agli sponsor che anche in questa edizione ci sostengono in modo importante».

Secondo Alessandro Rogato, presidente del Comitato organizzatore Open professionistici di Golf, «è un anno molto importante per la Federazione Italiana Golf e per l'Italian Pro Tour. L'Italia è infatti candidata ad ospitare l'edizione del 2022 della Ryder Cup insieme a Austria, Germania e Spagna. Vogliamo dimostrare che il movimento golfistico italiano è all'altezza di un progetto così ambizioso. Da qui all'Open d'Italia lavoreremo per offrire dei tornei di alto profilo e ci auguriamo che l'assegnazione della Ryder Cup possa premiare l'Italia. Per la nostra nazione poter vedere la Ryder Cup a Roma sarebbe un'opportunità straordinaria di promozione del golf. Torniamo al Golf Colli Berici con la consapevolezza di trovare un circolo sempre pronto a dare il massimo per l'ottima riuscita del torneo. Sarà una competizione molto combattuta fino all'ultima buca».

Infine Massimo Scarpa, direttore tecnico-team manager della squadra nazionale professionisti, ha parlato degli italiani in gara: «I nostri professionisti impegnati nell'Alps Tour stanno attraversando un ottimo momento di forma. I due piazzamenti al quarto posto di Joon Kim ne sono la conferma. Spero che in questa edizione dell'Alps Tour Colli Berici possa prevalere un italiano. Il campo darà spazio alla tecnica piuttosto che alla potenza e sarà un bel banco di prova per la crescita dei nostri giovani».
Gli Sponsor. Per l’intera stagione, l’Italian Pro Tour avrà il sostegno di Colmar, Unopiù, Frosecchi, Martin Argenti e Konica Minolta. Media Partner: Sky; Charity Partner: Fondazione Maria Letizia Verga. Sponsor istituzionali: Federazione Italiana Golf, Alps Tour, Italian Pro Tour. Per il secondo anno consecutivo, inoltre, sarà a disposizione dei giocatori il servizio di Physio Team, con uno staff di fisioterapisti esperti nella prevenzione e riabilitazione post infortunio dei golfisti.

L’Alps Tour Colli Berici ha il sostegno dei seguenti sponsor: Banca Popolare di Vicenza, Brenntag, Caffè del Doge, De Facci, Dimatico, Eismann, Elettromeccanica Zamberlan, Emerson, Fav, Fincimec, Hospes Italy, Hotel Castelli, Icom, Inser, Isp, Mercedes Trivellato, Morato Pane, Omal, Nodari, Ponente, Process Service, Rhenus Logistic, Roberto Coin, Santa Margherita, Sas Automation, Seneca, Sico, Sorelle Ramonda, Tirapelle, Xacus.

Il programma. Il clou della competizione si concentrerà giovedì (prima giornata di gara), venerdì (seconda giornata e taglio) e sabato (finali e premiazioni). Infine, domenica 17 maggio, sullo stesso percorso è previsto uno splendido fuori programma con la prima PRO AM KIDS del 2015, voluta e organizzata dal Golf Club Colli Berici. La competizione vedrà sfidarsi su un percorso di 9 buche i migliori 27 giovani Under 16 e Under 14 del ranking sezione zonale 3, e 9 tra i professionisti più forti dell’Alps Tour. Nove le squadre, capitanate dai professionisti, che vedranno ciascuna la partecipazione di tre giovani dilettanti, nominati dal Comitato Veneto della Federazione Italiana Golf.


L’agenda dell’Italian Pro Tour. Il 2015 dell’Italian Pro Tour ha in programma eventi di grande spessore. Dopo l’Alps Tour Colli Berici, il circuito resta in Italia con l’Alps Tour Frassanelle (20-22 maggio). La successiva tappa italiana sarà il Memorial Giorgio Bordoni (17-19 giugno - La Pinetina Golf Club). Si prosegue poi con il Servizitalia Open (15-17 luglio - Golf Club Lignano). Dal 17 al 20 settembre si accenderanno i riflettori sul più importante torneo italiano di golf: il 72° Open d’Italia, in programma al Golf Club Milano. Non mancherà anche quest’anno una gara del Challenge Tour, che tornerà per il secondo anno consecutivo all’Olgiata Golf Club dall’1 al 4 ottobre. Il 2° Abruzzo Open (Alps Tour), che verrà disputato nuovamente al Miglianico Golf & Country Club dal 16 al 18 ottobre, sarà il torneo conclusivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Golf Club Colli Berici: settima tappa dell'Alps Tour 2015

VicenzaToday è in caricamento