Economia

Valbrenta, il comitato si mobilita: "Sì alla ciclopista ma si valuti un'alternativa"

Raccolte 5.400 firme in due mesi affinchè venga presa in considerazione un'opzione meno impattante, dal punto di vista ambientale, all'attuale progetto nel Sentiero del Brenta

Il sentiero del Brenta (fonte: Facebook)

Lunedì sera, in occasione del consiglio dell'Unione montana Valbrenta, il comitato "Salviamo il sentiero del Brenta" ha consegnato 5400 firme affinchè venga trovata un'alternativa sostenibile alla ciclopista del Brenta.

Il tracciato in progetto nel tratto di Pove del Grappa, si andrebbe a sovrapporre all’attuale sentiero in sinistra Brenta, stravolgendone la sua natura. I promotori del comitato hanno ribadito al presidente dell'unione montana Valbrenta che la loro non è una ferma opposizione al progetto ma la richiesta che venga presa in considerazione un'opzione meno invasiva per il territorio.

Il presidente Ferazzoli ha accolto l’invito del comitato e ha garantito che prenderà in considerazione un’alternativa che abbia un minore impatto ambientale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valbrenta, il comitato si mobilita: "Sì alla ciclopista ma si valuti un'alternativa"

VicenzaToday è in caricamento