rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Esteso il rimborso Iva prioritario: ecco chi può richiederlo

Con un decreto legge il governo Renzi ha esteso anche alle aziende non edili il rimborso Iva prioritario. La nuova norma trova il plauso della Confartigianato vicentina: "Giudizio positivo"

L'estensione del rimborso Iva prioritario  anche alle aziende che non lavorano nell'edilizia, voluto dal governo Renzi, trova il plauso della Confartigianato di Vicenza. 

L'associazione di categoria giudica "Positivamente la recente emanazione, da parte del Ministero dell'Economia, del decreto che ha esteso il rimborso Iva prioritario (entro tre mesi dalla richiesta) anche a coloro che pongono in essere le operazioni di pulizia, demolizione, installazione impianti e completamento degli edifici obbligati al “reverse charge” dallo scorso anno. - scrive in una nota la Confartigianato- Tale possibilità era prevista per i soli servizi di prestazioni relative al comparto dell'edilizia rese in subappalto, per le quali è obbligatorio il meccanismo dell'inversione contabile dal 2007. Tale disparità di trattamento determinava, per gli operatori di pulizia, demolizione, installazione impianti e completamento degli edifici, difficoltà finanziarie per gli ingenti crediti Iva che venivano a determinarsi. Il decreto ministeriale stabilisce inoltre che le nuove disposizioni si applichino a partire dalle richieste di rimborso Iva relative al secondo trimestre di quest’anno, da presentarsi entro il 31 luglio prossimo."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esteso il rimborso Iva prioritario: ecco chi può richiederlo

VicenzaToday è in caricamento