Sciopero alla Diesel, «Urla e continue minacce di licenziamento»: l'appello a Rosso

Stato di agitazione nel settore della logistica operante al magazzino Diesel di Marostica. I lavoratori si rivolgono al patron chiedendogli di intervenire per le minacce di licenziamento che risuonano continuamente tra le mura della fabbrica"

Ritardo dei pagamenti delle retribuzioni; la diversa applicazione contrattuale nella parte normativa e salariale; la discriminazione politica/sindacale verso gli iscritti alla ADL Cobas. Sono queste alcune delle istanze di una quindicina di addetti alla logistica attualmente in forza presso PrimeCoop, cooperativa affiliata al Consorzio Primo, operanti in regime di appalto presso il cantiere Diesel  di Via Fosse a Marostica. I lavoratori, arrivati marteì alla seconda giornata di sciopero, hanno iniziato la protesta lunedì dalle ore 8:30 davanti alla entrata dello stabilimento, inviando al patron Renzo Rosso una lettera aperta con la quale denunciano una situazione di emergenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non siamo d'accordo con le trattative e le intese dei sindacati confederali nel settore della Logistica e con particolare riferimento al tavolo aperto con FILT CGIL/FIT CISL/UIL Trasporti ed le cooperative con affidamento di appalto nei siti DHL Supply Chain di Isola Vicentina, Trissino, Marostica e Staff International di Noventa Vicentina - sottolineano Daniele Conte e Teo Molin Fop dell'ADL Cobas Vicenza -  le società a nostro avviso si rendono protagoniste di discriminazioni politiche/sindacali con le quali vengono negati permessi sindacali richiamati dalla legge 300/70»

LA LETTERA A ROSSO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Parkour in stazione: 20enne trovato morto sul tetto di un treno

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Investe 45mila euro all’ufficio postale ma perde l’intero capitale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento