rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

Vicenza, Giubileo, corteo gay e tifosi: servono più agenti

Sarà un fine settimana impegnativo per le forze dell'ordine alle prese con la partita Vicenza-Brescia e l'aperture delle Porte Sante per il Giubileo. Chiesti i rinforzi al Viminale ma la richiesta potrebbe non essere approvata

Sarà un week-end ad alta intensità per la polizia e le forze dell'ordine impegnate su più fronti per mantenere la sicurezza. Il questore Gaetano Giampietro ha chiesto la presenza di cani antiesplosivo e di un centinaio di agenti in più, ma il Viminale, potrebbe non  accordare i rinforzi. 

Sono quattro le situazioni da seguire con più attenzione durante il fine settimana dagli uomini della questura: lo shopping natalizio in centro storico, la partita Vicanza-Brescia, l'aperture del Giubileo e la marcia per i diritti dei gay che si terrà sabato pomeriggio, con la possibile contromanifestazione di alcuni gruppi cristiani. 

Che i rinforzi arrivino oppure no, l'intervento della polizia non sarà invasivo, dagli uffici di viale Mazzini si vuole evitare di creare un clima di timore tra i cittadini. Eppure la situazione generale richiede una giusta pianificazione dell'utilizzo delle forze di polizia. 

Per quanto riguarda lo stadio, il prefetto ha deciso di blindare il match con il Brescia, vietando la vendita dei biglietti per motivi di sicurezza ai tifosi ospiti. Chi venisse trovato nei pressi dello stadio senza il ticket rischia infatti di essere immediatamente identificato e incorrere nel Daspo. Tuttavia lo scorso anno, proprio durante le due sfide tra Vicenza e Brescia le due tifoserie erano entrate in contatto, rendendo la situazione più volte incandescente. 

Sabato alle 15, in centro storico si terrà la Marcia per i diritti organizzata dalle associazioni Lgbt del Veneto. L'evento non è giudicato rischioso visto che in occasione del Gay Pride e di altre manifestazioni simili non sono mai avvenuti incidenti. I timori sono semmai dovuti alle possibili contromanifestazioni: Forza Nuova, non ha organizzato alcun corteo, ma voci ricorrenti  all'interno del moviemento di estrema destra sostengono la possibilità di un blitz in favore della famiglia tradizionale e contro il disegno di legge sulle unioni civili.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, Giubileo, corteo gay e tifosi: servono più agenti

VicenzaToday è in caricamento