rotate-mobile
Cronaca

Rapinano un passante: ma gli agenti delle volanti li acciuffano poco dopo

Due 23enni, un pregiudicato e una donna nota già alle forze dell'ordine, sottraggono con la forza il cellulare ad un uomo chiedendogli del danaro per la restituzione. Tuttavia una pattuglia che è in zona, allertata dalla vittima, blocca i due sospettati e li arresta

L'episodio risale a ieri 18 settembre attorno alle dieci di sera. Rapinano un passante in viale Milano sottraendogli con forza il telefonino ed intimandogli di pagare se lo rivuole indietro. In quel frangente però è in transito una pattuglia delle volanti della questura berica che raccolta tempestivamente la richiesta di aiuto della vittima, di lì a poco acciuffa i sospettati. Sono due 23enni senza fissa dimora, un liberiano ed una italiana di Vicenza. Il primo è un pluripregiudicato con precedenti per spaccio. La seconda è un personaggio noto alle forze dell'ordine. La novità è contenuta in un dispaccio diramato dalla Questura di Vicenza oggi 19 settembre nel pomeriggio. Sempre dalla nota di viale Mazzini si apprende che i due, nella mattinata di ieri erano stati già stati identificati. Più nel dettaglio i due giovani, ora in stato di arresto a disdposizione della autorità giudiziaria, in mattinata erano stati prima fermati e poi allontanati nell'ambito della operazione di sgombero della zona degradata che si trova alle spalle dell'ex Famila di via Torino, «da questi occupata abusivamente». I ragazzi erano stati quindi accompagnati negli uffici della questura «al fine di procedere alla identificazione certa per il prosieguo delle attività di polizia giudiziaria». Il questore di Vicenza Paolo Sartori, si legge ancora nella nota, in ragione della gravità del reato contestato ai due ha emesso nei confronti dello straniero un foglio di via obbligatorio, il divieto di far ritorno nel territorio del Comune di Vicenza per tre anni, nonché un ordine di allontanamento dal territorio nazionale. Ora spetta alla magistratura, sulla base dei riscontri effettuati o da effettuare in futuro, capire se la vittima sia stata bersaglio anche di un tentativo di estorsione o addirittura di una estorsione tout court.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano un passante: ma gli agenti delle volanti li acciuffano poco dopo

VicenzaToday è in caricamento