menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un fermo immagine del video diffuso dal Covepa

Un fermo immagine del video diffuso dal Covepa

Spv, «il decollo mancato» di una ruspa e il sarcasmo del web

Un video del Covepa intriso di ironia anche verso il governatore Zaia prende di mira un incidente ad un mezzo in uso al cantiere della Superstrada pedemontana veneta avvenuto nel comprensorio bassanese

Da ieri 18 gennaio sul canale Youtube del Covepa, una delle associazioni che da anni contestano il progetto della Superstrada pedemontana veneta (nota come Spv), fa capolino un video intinto di sarcasmo nel quale si fa riferimento all'incidente che avrebbe coinvolto una delle ruspe che stanno lavorando ad uno dei cantieri della stessa Spv in zona Breganze. Nel video poi non mancano i riferimenti ironici al governatore del Veneto, il leghista Luca Zaia che in materia di Spv «aveva promesso le auto volanti».

Più nel dettaglio nel commento a corredo del video redatto dal portavoce del Covepa Massimo Follesa si legge: «15 gennaio 2021... Pedemontana veneta... La ruspa di un subappaltarore del cantiere autostradale, cade dal carrellone in una area di servizio della complanare della Superstrada pedemontana veneta a Breganze... nel Vicentino... Siamo alle prime luci del mattino e non sono coinvolti altri veicoli, i pochi passanti e nemmeno le pompe dei distributori di carburante. Si tratta del mezzo d'opera che avrebbe dovuto raggiungere i cantieri a Ovest del tunnel, salendo la strada provinciale di Priabona verso la valle dell'Agno. Se fosse caduto allora dal carrellone - si legge - l'incidente avrebbe potuto essere ben più grave».

E anche nella chiusa il Covepa non va per il sottile: «Gli evidenti ritardi in cui versa l'opera, soprattutto i lavori della galleria tra Malo e Castelgomberto in provincia di Vicenza, possono essere alla base della fretta e della grave svista. Non è la prima volta che i mezzi dei subappaltatori sono coinvolti in incidenti sulle strade locali, a volte anche gravi, strade che sono usate come viabilità di cantiere. Forse questa fretta e superficialità trova proprio origine nei ritardi dei lavori, ritardi che sono stati aggravati da due decessi e dai conseguenti sequestri delle aree di lavoro. In particolare quelli del tunnel di sette kilometrim, conseguenti al decesso di un operaio, hanno avuto come oggetto le aree e le lavorazioni con materiali non a norma». Nel video si vede anche un'auto della Polstrada ed è anche presente una critica velata ad uno degli operai ripresi all'opera perché «senza mascherina» anti Covid-19. 

GUARDA IL VIDEO DEL COVEPA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento