Il vicentino Vaccaretti è il migliore con Irontech Motorsport

Il pilota vicentino apre la stagione del Campionato Regionale Piemonte e Valle d'Aosta salendo sul gradino più alto del podio, in categoria TR2, in quel di Alto, nel cuneese.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Non poteva iniziare in modo migliore il connubio tra Irontech Motorsport ed Andrea Vaccaretti, un matrimonio che ha già fruttato una bella vittoria, in categoria TR2, nell'appuntamento di Alto, tenutosi in provincia di Cuneo. L'evento valido come primo atto del Campionato Regionale Piemonte e Valle d'Aosta di trial, tenutosi Domenica, ha visto il neo acquisto del sodalizio patavino salire sul gradino più alto del podio, raccogliendo i primi punti per la serie interregionale, obiettivo dichiarato per il 2020. “Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto” – racconta Vaccaretti – “perchè non era per nulla scontato. Il tracciato di gara, all'apparenza, non sembrava difficilissimo ma nella realtà era davvero tecnico. Mi sono trovato molto a mio agio in questo contesto, nonostante fosse da parecchio tempo che non salivo in moto. Temevo di avere dei cali di concentrazione, dovuti alla mancanza di allenamento, ma è andata benissimo così. Vedremo domani, al rientro al lavoro, i postumi a livello fisico. A parte gli scherzi sono molto contento che l'avventura con Irontech Motorsport sia iniziata con una bella vittoria, frutto del lavoro di una squadra molto coesa.” Un altro alloro in una già ricca bacheca per il pilota di San Pietro Mussolino, plurivincitore su questo tracciato negli ultimi cinque anni consecutivamente, portando all'ennesimo successo la propria Beta Evo 300 a 2 tempi, in versione factory 2019, seguita sul campo dal team Locca. Otto le zone controllate previste per questa edizione, da ripetere per tre tornate, hanno visto Vaccaretti sfiorare il netto, marcando una sola penalità nei primi due passaggi ed un paio in quello conclusivo, per un totale di quattro maturate unicamente per degli appoggi dei piedi. Una vittoria resa ancora più importante dalla concomitanza dell'evento di Alto con il Campionato Ligure, portando sul campo ulteriori avversari che hanno cercato di rendergli la vita dura. “La gara si è svolta in scioltezza” – aggiunge Vaccaretti – “e sono andato via veloce, con margine, su tutte le zone. Questo grazie a Giovanni Del Rosso, il mio angelo custode, che è pedina fondamentale dentro e fuori dal campo gara. È una certezza per me perchè, in gara, mi tiene il tempo, mi indica dove si trova la gomma posteriore quando non posso vederla e, nel caso, mi acchiappa anche la moto. È un po' come un navigatore per un pilota di rally. La moto è stata impeccabile ed il risultato è stato molto positivo. Ora vedremo l'evolversi dell'annata.” Una stagione che, seppur scattata, continuerà a vivere di un calendario in divenire, non essendo noto, ad oggi, quali saranno i prossimi appuntamenti per la serie regionale. “Purtroppo non si sa ancora quando affronteremo la seconda gara” – conclude Vaccaretti – “ed intanto ci godiamo questa prima vittoria stagionale, sperando di poter avere le idee più chiare il prima possibile. Speriamo di poter tornare presto in sella e di continuare sulla stessa strada.”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento