rotate-mobile
Politica

Multe a chi disturba i cacciatori, Sergio Berlato: "Non accettiamo fondamentalismi"

Il consigliere regionale del Veneto, Sergio Berlato, risponde alle critiche della Lav alla norma prevista dalla nuova legge venatoria, in approvazione, che prevede multe a chi disturba i cacciatori

"Troviamo singolare la pretesa di alcune associazione animaliste di rivendicare come “diritto” il disturbo ad attività legittimamente esercitate nel rispetto delle normative comunitarie, nazionali e regionali".

Così il consigliere regionale Sergio Berlato risponde all'appello della Lav contro la nuova legge venatoria, in via di approvazione, che prevede multe per chi disturba i cacciatori:  "I progetti di legge che abbiamo presentato in Consiglio regionale del Veneto sono tesi a garantire i diritti e la sicurezza dei cittadini che rispettano le regole e le libertà altrui. Infatti non comprimono alcun diritto, bensì mirano a punire quei soggetti che, sempre più frequentemente e in maniera sempre più aggressiva, impediscono o ostacolano l'attività venatoria e la pesca".


"Ribadiamo, se non fosse chiaro, che stiamo parlando attività lecite ed esercitate nel pieno rispetto delle normative, della sicurezza e dell’ambiente; oltretutto previo il pagamento di ingenti tasse di concessione che vanno a beneficio dell’intera collettività - prosegue Berlato - In un Paese civile non può e non deve trovare terreno fertile qualsiasi forma di fondamentalismo, compreso quello animalista. Gli estremisti che pensano di poter imporre le loro personali convinzioni disturbando, intimidendo e a volte aggredendo onesti cittadini dalla fedina penale perfettamente pulita, quali sono i cacciatori, non possono rimanere impuniti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe a chi disturba i cacciatori, Sergio Berlato: "Non accettiamo fondamentalismi"

VicenzaToday è in caricamento