Vicenza, viale Margherita chiuso al traffico per tre mesi

Per tre mesi vila Margherita sarà chiuso al traffico all'altezza di ponte dei Marmi per lavori di risanamento della struttura

immagine d'archivio

Chiuse le scuole e terminato il cantiere del lato a valle del ponte di viale Margherita, partiranno martedì 28 giugno gli annunciati lavori di risanamento statico e conservativo del ponte dei Marmi sul fiume Retrone. Gli interventi, piuttosto impegnativi, richiederanno per tre mesi la chiusura totale al traffico veicolare di viale Margherita all'altezza del ponte, mentre i pedoni potranno continuare ad utilizzare la passerella sul lato a valle, verso via X Martiri. La viabilità Durante i lavori l'accessibilità veicolare di viale Margherita in direzione piazzale Fraccon sarà consentita solo fino a via X Martiri attraverso il circolo rotatorio intorno all'ex distributore Esso. Da piazzale Fraccon la svolta verso viale Margherita sarà consentita solo ai residenti di via Belluzzi e a coloro che hanno gli accessi carrai ai civici 48 e 107. I pedoni, invece, potranno continuare a transitare sulla passerella pedonale posta sul lato a valle, verso via X Martiri. Le linee del trasporto pubblico extraurbano di SVT normalmente in arrivo da piazzale Fraccon subiranno deviazioni. Una lettera con indicate le modifiche al traffico veicolare è stata consegnata in questi giorni dal Comune ai residenti e alle attività di viale Margherita, via X Martiri e via Belluzzi.

I lavori

Il risanamento complessivo del ponte dei Marmi, seguito dall'assessorato alla cura urbana, avrà un costo di 280 mila euro, finanziati con i fondi per l'alluvione del 2010. Le indagini eseguite hanno confermato, in particolare, la necessità di eliminare ciò che resta di una struttura di sbarramento in calcestruzzo presente nell'alveo del fiume verso il centro storico. Il manufatto veniva utilizzato in passato per alimentare un impianto con turbina a servizio di alcune attività produttive, ma ora va rimosso perché costituisce un'ostruzione idraulica al regolare deflusso del fiume. Poiché, inoltre, la struttura sorregge parte della strada e del percorso pedonale a monte, essa va sostituita con due nuovi pilastri da posizionare ai lati dell'arcata del ponte. Per realizzare i lavori in sicurezza, verrà realizzata una pista in alveo, con accesso da via X Martiri. Il cantiere prevede lo smontaggio della porzione centrale della passerella pedonale verso il centro storico e la demolizione della sottostante struttura in cemento armato. Verranno quindi realizzate nell'alveo del fiume le fondazioni su cui saranno innalzati i due nuovi pilastri ai lati dell’arcata del ponte per il sostegno delle travi su cui poggerà la nuova passerella pedonale in acciaio. Infine verranno risanati i paramenti murari. Prima dello smontaggio delle strutture, due nuove tubazioni del gas metano saranno posate sotto la carreggiata stradale in sostituzione di quelle attualmente agganciate alla passerella pedonale.

Gli altri ponti

In autunno, terminato il restauro di ponte dei Marmi, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, si ritornerà a lavorare su ponte Margherita per la sostituzione della passerella verso il centro storico. Nel frattempo, fin dalla prossima settimana, la vecchia struttura in acciaio verrà chiusa e sulla carreggiata sarà allestito un percorso pedonale provvisorio, com'era stato fatto sull'altro lato. Prosegue nel frattempo come da cronoprogramma la seconda fase dei lavori al ponte delle Barche, la cui conclusione è prevista per l'autunno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento