rotate-mobile
Cronaca Centro Storico

Vicenza, guerra tra bande in Campo Marzo, le cronache di una notte di paura

Sarebbe la spartizione dei territori dello spaccio la ragione per gli scontri avvenuti martedì notte in Campo Marzo. Dopo le risse, anche la presa in ostaggio di una donna nel tentativo dei malviventi di fuggire dalla polizia

Due scontri registrati con armi da taglio- tra cui un machete- e bottiglie, una 50enne vicentina presa in ostaggio per fuggire dalla polizia, banditi armati di coltello in fuga per le vie della città, questo il bilancio ancora provvisorio della guerra tra bande di spacciatori  per il controllo di Campo Marzo avvenuto martedì notte. 

Alle 21 i primi scontri. Da un lato dieci nigeriani armati di cocci di bottiglia coltelli e un machete, dall'altro due tunisini rei di avere invaso la piazza dello spaccio.  I passanti in viale Roma e delle strade vicine hanno paura, il centralino dee forze dell'ordine non smette di suonare, gli agenti intervengono il prima possibile, ma la situazione si complica. Viste le pattuglie i due gruppi rimandano le ostilità dandosi alla fuga per via Gorizia chi in direzione piazzale Bologna. Una cinquantenne vicentina rimane suo malgrado coinvolta, presa in ostaggio da un tunisino armato di coltello per ripararsi da nemici e polizia. La donna presa dal panico urla chiedendo l'aiuto delle forze dell'ordine e mettendo in fuga il suo aguzzino che sparisce nel nulla.

I controlli a tappeto della polizia non sembrano avere effetto nessuna traccia delle due fazioni che alle 22 decidono di chiudere i conti in sospeso. Questa volta ad affrontarsi solo tre uomini, due nigeriani ed il tunisino. L'allarme alla polizia arriva subito ma ancora una volta i tre riescono a fuggire. 

Solo a fine serata l'epilogo della vicenda. Tre nigeriani, mentre tentavano di nascondere sotto una giostra uno zaino contenete le armi tra cui il famigerato machete, sono stati catturati dalla polizia. Tutti erano già noti alle forze dell'ordine, er reati legati allo spaccio, il propietario del machete un nigeriano di 26 anni, arrivato in Italia due anni fa, è stato denunciato per il possesso dell'arma. 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, guerra tra bande in Campo Marzo, le cronache di una notte di paura

VicenzaToday è in caricamento