rotate-mobile
Cronaca

Vicenza, arriva l'invasione dei ratti

Sono raddoppiate le richieste di intervento all'ufficio di igiene pubblica a causa dei ratti. Presi d'assalto i parchi e le aree verdi ma anche il centro storico dove per i roditori è più facile procurarsi il cibo

Non bastavano le nutrie, divenute il terrore degli argini di mezza provincia, ora Vicenza si trova a dover affrontare il problema dei ratti.

Come riportato sulle pagine de il Giornale di Vicenza, gli avvistamenti dei roditori sono raddoppiato ne corso dell'estate. Gli operatori dell'ufficio di igiene pubblica, infatti, hanno ricevuto l'80% in più di chiamate rispetto agli altri mesi dell'anno. 

L'invasione, dicono gli esperti, è dovuta a due fattori: da un lato in questi mesi i ratti si riproducono, dall'altro tra rifiuti e orti per gli animali è più facile abbandonare le fogne per cibarsi in superfice. 

La media di 12 avvistamenti al mese è stata superata più volte tra giugno e settembre, toccando spesso quota 22. I ratti stanno, infatti, colonizzando alcune aree verdi del centro come, Campo Marzo e i giardini Salvi. Avvistamenti anche a Parco Città, in piazzale Mutilato a parco Querini e a quello delle Fornaci. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, arriva l'invasione dei ratti

VicenzaToday è in caricamento