Aggrediva e derubava anziane: 46enne incastrato dalle telecamere

Lo scippatore seriale, M. P. di Montagnana, sceglieva le sue vittime prima di colpire: sopratutto signore indifese e di una certa età, alcune anche con problemi di deambulazione

Quattro colpi nel giro di pochi giorni in centro a Vicenza: vittime soprattutto signore anziane indifese che, in alcuni casi, sono cadute a terra per la violenza dello scippo riportando contusioni e ferite problematiche vista anche la loro età. Le aggressioni si sono verificate nel giugno di quest'anno, sempre con la stessa modalità predatoria. A compierle un 46enne nato a Montagnana (PD) ma residente a Vicenza, M.P..

Le immagini del video che incastrano il malvivente

L'uomo è stato identificato grazie a un lavoro coordinato delle volanti e della squadra mobile della questura di Vicenza che sono arrivati a lui anche grazie a un video delle telecamere di sicurezza che l'ha immortalato mentre stava per compiere un reato predatorio nei confronti di una signora 83enne. Il malvivente si trova ora ai domiciliari a casa dei genitori a Este, in provincia di Padova. 

GLI SCIPPI CON L'AUTO DALLA TARGA CONTRAFFATTA

Usava la sua Passat Station Wagon per compiere gli assalti dal magro bottino ma dalle conseguenze in certi casi anche gravi per le sue vittime. P. ha consumato i suoi reati predatori dal 16 al 25 giugno in centro a Vicenza e in almeno due circostanze a danno di pensione anziane: una del '33 e una del '30, entrambe con difficoltà di deambulazione. 

Il primo caso è accaduto nel pomeriggio del 16 giugno in viale Trieste. Vittima una signora di 58anni che è caduta a terra durante il tentativo di scippo della borsa  - poi non riuscito - compiuto dal padovano. P. è stato invece immortalato dalle telecamere il giorno dopo, il 17 giugno alle 16:45 in contrà Santa Caterina. Nel video si vede chiaramente che il malvivente scorge la vittima e compie una inversione ad "U" con la sua Passat per inseguire la vittima, derubarla e fuggire di corsa. 

La signora 85enne che ha subito il furto camminava con il deambulatore ed è stata assalita con una violenza tale che si è strappato il manico della borsa. La donna è caduta a terra riportando ecchimosi e contusioni per una degenza di 90 giorni. Dai fotogrammi gli agenti della questura hanno capito che P. aveva alterato una lettera della targa, alla quale comunque sono risaliti dopo  una serie di indagini. 

Nel frattempo il malvivente ha colpito altre due volte: in via Manzoni la mattina del 20 giugno avvicinando una moldava 50enne e rubandole la borsa con la scusa di chiederle una informazione e infine la mattina del 25 giugno in via Rossini aggredendo una signora 88enne che camminava con il deambulatore, strattonandola e scaraventandola a terra per rubarle anche in questo caso la borsa.

L'ARRESTO 

Tra le descrizioni e le immagini delle telecamere, e il Targa System i poliziotti hanno verificato che il mezzo usato negli assalti fosse proprio stato usato da P.. L'uomo, pur essendo residente in città, non si trovava a Vicenza e nemmeno ad Este, dove abitano i genitori.Gli uomini della mobile lo hanno rintracciato presso un centro medico clinico di Tessera nel veneziano che frequentava abitualmente. Dopo averlo aspettato all'uscita lo hanno arrestato. Con se aveva i vestiti usati per le rapine. L'auto è stata invece rintracciata a casa dei genitori

Ex grafico, con precedenti per guida in stato d'ebrezza e rapina, ora il 46enne si trova agli arresti domiciliari presso la casa dei genitori con le accuse di contraffazione di targa falsa, tentato furto con strappo e furto con strappo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • Va a cercare parcheggio ma non fa più ritorno, famiglia in allarme: ritrovato dalla Polizia locale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento