Cronaca

Vicenza, a 200 all'ora in Porsche: multato il nonno

Era stato sorpreso a viaggiare in Porche a 198 km/H in autostrada. Per non rischiare il sequestro del mezzo il veronese alla guida avrebbe dato le generalità dell'anziano nonno ricoverato a Vicenza

Le bugie hanno le gambe corte ma viaggiano veloci, specie se lo fanno in Porsche ai 200 all'ora.

Come riportato da il Giornale di Vicenza, un 36 enne veronese, dopo essere stato pizzicato nel tratto bresciano dell'A4 a 40 km oltre il limite di velocità, lo scorso aprile, avrebbe, al momento dell'arrivo a casa della sanzione, dichiarato che alla guida della sua auto sportiva c'era il nonno di 91 anni. Da un punto di vista formale non c'era nessun problema nelle carte inviate dal nipote, ma quel dato, classe 1923 affianco alle generalità del guidatore, aveva lasciato perplesse le forze dell'ordine. La stradale ha così deciso di verificare meglio. L'anziano signore domiciliato in una casa di riposo vicentina, quel giorno era in ospedale ricoverato, e quindi la bugia è stata facilmente smascherata. 

Il 36enne è stato denunciato per aver dichiarato il falso. La multa era già stata saldata: con l'espediente del finto guidatore, l'uomo voleva evitare il ritiro del mezzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, a 200 all'ora in Porsche: multato il nonno

VicenzaToday è in caricamento