rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Montebello Vicentino

"Babbi Natale contro la devastazione del territorio e la Pedemontana"

Una cinquantina di Babbi Natale, giunti a bordo di slitte trainate da infaticabili renne, hanno smontato il cantiere della Pedemontana di Montecchio Precalcino nel primo pomeriggio

Blitz di Babbo Natale alla Pedemontana

Circa trecento metri della recinzione che delimita i lavori sono stati smontati e alcune ruspe sono state "imballate e sigillate, messe quindi sotto sequestro dai babbi natale". Blitz oggi pomeriggio da parte degli attivisti al cantiere della Pedemontana.

"Questo cantiere produce danni all'ambiente, distrugge i nostri territori e svuota il portafoglio dei contribuenti - scrivono in un comunicato i manifestanti -  Qualcuno doveva porsi il problema di metterlo sotto sequestro e smontarlo, applicando dal basso le sentenze del tar che sospendevano i lavori del cantiere, visto che gli organi competenti e coloro che dovrebbero salvaguardare gli interessi del territorio, latitano colpevolmente".

Il governatore Zaia che predica "basta cemento"va poi a braccetto con i capi delle lobby  mafiose dell'asfalto selvaggio di questa regione e svende il "paroni a casa nostra' promuovendo grandi e inutili opere dal costo stratosferico mentre non ci sono fondi per la scuola, la sanità e il sociale .

"I babbi natale, come regalo alla popolazione della provincia di vicenza, hanno voluto quindi restituire alla collettività un pezzo di territorio.

"Dalle lande innevate della Lapponia il subcomandante Babbo Natale ringrazia i suoi preziosi e instancabili aiutanti per il lavoro svolto oggi augurandosi poi che l'epifania tutto il cantiere si  porti via!!!"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Babbi Natale contro la devastazione del territorio e la Pedemontana"

VicenzaToday è in caricamento