rotate-mobile
Cronaca

Maxi sequestro Samsung, l'azienda contesta le accuse:"Il brevetto app è valido"

L'accusa che ha portato al ritiro dal commercio di 3mila prodotti, tra smartphone e tablet, è che all'interno sia installato un software tutelato da brevetto europeo, registrato e di proprietà di un'azienda italiana

Dopo il maxi sequestro di 3mila tablet e smartphone di marchio Samsung disposto dalla guardia di finanza in tutta la provincia di Vicenza, l'azienda sollecita la restituzione del materiale, l'associazione che fa capo ai distributori di elettronica lamenta un danno economico mentre la procura, dal canto suo, vuole fare chiarezza sul brevetto.

Aires, l'associazione che riunisce le catene della grande distribuzione di materiale elettronico punta i piedi e sottolinea come non abbiano responsabilità dell'accaduto e come sia stati travolti da un danno ingente perchè la merce sequestrata era stata già pagata.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro Samsung, l'azienda contesta le accuse:"Il brevetto app è valido"

VicenzaToday è in caricamento