rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Centro Storico / Piazza San Lorenzo, 2

Rapina in centro, il "capo" della baby gang finisce in comunità

Si erano resi protagonisti di una violenta aggressione in piazza San Lorenzo, nei confronti di 4 minori

Il 20 gennaio scorso, in centro storico a Vicenza,  un gruppo formato da tredici ragazzi per lo più minorenni hanno rapinato quattro ragazzi.

A seguito di indagine, il 13 febbraio, è stata data esecuzione ad otto perquisizioni domiciliari delegate dalla Procura della Repubblica per i minorenni di Venezia e da quella di Vicenza. Perquisizioni che hanno permesso di inquadrare gli aggressori quali membri di un “gruppo affiatato e ben organizzato” di giovanissimi, dedito alla commissione di aggressioni e rapine ai danni di coetanei o di ragazzi, sempre giovani, ma ben più grandi di loro.
   
I singoli si facevano “forza” attraverso il gruppo di appartenenza per effettuare senza esitazioni le proprie “scorribande”. In particolare, a casa di alcuni dei soggetti (minori) indagati era state rinvenute due pistole giocattolo di cui una, come è emerso dalle indagini, impiegata nella rapina del 20 gennaio.

A distanza di qualche mese i carabinieri hanno dato esecuzione ad un ordinanza di misura cautelare del collocamento in comunità (con prescrizione) nei confronti di un minore residente a Vicenza, l'accusa è di  rapina pluriaggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in centro, il "capo" della baby gang finisce in comunità

VicenzaToday è in caricamento