Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Scuola e polizia fanno squadra: monitoraggio nelle aree "a rischio" della città

Controllati 8 esercizi pubblici, 68 autoveicoli e 143 persone, di cui 61 stranieri e 39 con precedenti penali

Fine settimane di controlli straordinari nel Comune di Vicenza. Monitorati centri commerciali, luoghi di aggregazione e le aree a ridosso delle scuole. D’intesa con il Provveditorato agli studi di Vicenza è stato infatti effettuato un mirato monitoraggio che non ha evidenziato particolari anomalie ed ha riscontrato un’attestazione di apprezzamento da parte dei di genitori che avevano in precedenza segnalato la necessità di implementare i controlli in prossimità degli istituti scolastici.

Le attività operative si sono poi concentrate per lo più nelle aree del capoluogo segnalate dai cittadini come maggiormente “a rischio”, con pattugliamenti mirati nella zona di Campo Marzo e nei dintorni della Stazione Ferroviaria, nelle zone di Santa Lucia, di Ponte degli Angeli e del Quadrilatero, nell’area del c.d. Park Verdi, in via Battaglione Monte Berico.

Nei pomeriggi di sabato e di domenica sono stati effettuati specifici servizi di prevenzione in alcuni centri commerciali cittadini, in particolare presso il “Palladio”, già teatro di aggressioni tra giovanissimi: nell’occasione, sono stati identificati circa 30 giovanissimi che si trovavano nel parcheggio sopraelevato, i quali, alla vista delle auto della Polizia, hanno cercato di allontanarsi.

Nelle ore serali e notturne, inoltre, è stato monitorato il centro storico cittadino, luogo di aggregazione particolarmente frequentato soprattutto nelle giornate di sabato e domenica. Nella serata di venerdì, inoltre, le pattuglie sono intervenute in contrà San Biagio a seguito di segnalazione riguardante una aggressione a pugni e spintoni da parte di 2 giovani nei confronti di un coetaneo.  

Nel corso degli specifici servizi di Polizia sono stati controllati 8 esercizi pubblici, 68 autoveicoli e 143 persone, di cui 61 stranieri e 39 con precedenti penali e/o di polizia.

Al termine delle attività operative il questore Sartori ha emesso 5 Fogli di Via nei confronti di altrettanti soggetti socialmente pericolosi, 3 Ordini di allontanamento dal territorio nazionale nei confronti di altrettanti cittadini extracomunitari che, durante i controlli, sono risultati irregolari in Italia e con a proprio carico pregiudizi penali e/o di polizia e 4 avvisi orali.

“Gli ormai sistematici controlli straordinari del territorio predisposti nel fine settimana, così come concordato in sede di comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, hanno lo scopo di evitare la recrudescenza di fenomeni di illegalità che comportano inevitabili ricadute negative sulla civile convivenza – ha evidenziato il questore Paolo Sartori al termine dell’operazione – Allo stesso modo, le attività di prevenzione avanti agli Istituti scolastici, d’intesa con il Provveditore agli Studi, servono ad evitare che questi luoghi vengano utilizzati da criminali per compiere reati di vario genere ai danni dei giovani studenti. Questi obiettivi si possono raggiungere anche grazie alla costante visibilità della presenza delle Forze dell’Ordine sul territorio, rendendo nel contempo più concreta la percezione di sicurezza”.       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola e polizia fanno squadra: monitoraggio nelle aree "a rischio" della città
VicenzaToday è in caricamento