Attualità Marano Vicentino

Vaccinazione anti Covid: accesso diretto a Marano, la coorte del '52 risponde presente

Alla palestra De Marchi, nella giornata di domenica, sono stati vaccinati 287 cittadini provenienti dai territori dell'Ulss 7. Esperimento positivo che va ad aggiungersi a quello di Godega di Sant'Urbano, dove ha osservato i lavori anche il presidente della Regione Veneto Luca Zaia

Il preavviso è stato di solo 24 ore ma il passaparola ha fatto si che nella giornata di domenica 287 persone abbiamo risposto Sì alla chiamata "di popolo" dell'Ulss 7 che dava la possibilità alla somministrazione del vaccino anti-Covid, nel polo vaccinale di Marano Vicentino, per la coorte del 1952 o meglio per i nati nei mesi di gennaio, febbraio, marzo e aprile del 1952. Attive 4 linee vaccinali, con orario di apertura dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30.

Iniziativa che faceva parte di un programma di aperture ad accesso diretto che saranno progressivamente organizzate anche per altre specifiche coorti di età e target di utenza, che saranno individuate di volta in volta ad integrazione del normale programma di vaccinazione su prenotazione nei centri vaccinali. Il tutto allo scopo naturalmente di accelerare il più possibile la vaccinazione della popolazione.

Presente al polo vaccinale anche il dg dell'Ulss 7 Carlo Bramezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazione anti Covid: accesso diretto a Marano, la coorte del '52 risponde presente

VicenzaToday è in caricamento