menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il punto di Luca Zaia: «Delle misure ci vogliono, ma anche i ristori, dialogo col Governo»

Il presidente della Regione Veneto sulla situazione della pandemia da Covid, con i dati del bollettino e gli ultimi aggiornamenti

Sono 16810 tamponi molecolari e 35831 quelli rapidi, con un'incidenza di contagio del 6,30%, i test effettuti nelle ultime 24 ore. Test che hanno rivelato più 3320 contagiati, per un totale di 92.690 attualmente positi . I ricoverati in Veneto sono 3324, 57 in più rispetto a ieri mentre il dato delle terapie intensive continua a essere invariato: 373 pazienti. Alto il numero dei decessi, 165 in 24 ore, ma il dato contiene anche numeri del giorno prima però caricati oggi. 

Il bollettino delle ore 8 del 15 dicembre

Sono i dati dell'andamento dell'epidemia in Veneto rilasciati da Luca Zaia durante il punto stampa di martedì 15 dicembre. «La situazione è assolutamente pesante, in pratica è come se ci fossere quasi 7 ospedali di provincia formattati per il paziente Covid». Per quanto riguarda invece assembramenti e restrizioni regionali, la posizione del presidente della Regione è di attesa: «Dopo il confronto che abbiamo fatto con i sindaci abbiamo deciso che non provvediamo a far scelte autonome, perché c'è un dialogo in corso con il Governo. Il tema degli assembramenti fa rischiare la ripartenza dell'infezione. Siamo convinti che ci vogliono delle misure ma quello che possiamo fare senza ristori è ben poco. Stiamo a vedere nelle prossime ore le decisioni di Roma che alla volta di domani ci sarà. Se passiamo in arancione ci vogliono dei ristori». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento