Mascherine made in Veneto: iniziata la distribuzione, 96.700 a Vicenza

Sono partiti dal centro di stoccaggio della Protezione civile di Padova i dispositivi prodotti da Grafica Veneta per contribuire a fronteggiare l'emergenza Coronavirus

Come annunciato nei giorni scorsi, è iniziata la distribuzione, direttamente al domicilio, delle mascherine protettite (non ospedaliere) prodotte da Grafica Veneta e donate gratuitamente ai veneti, per contribuire a fronteggiare l'emergenza Coronavirus. Sabato ne sono partite 570mila. Domenica, ne saranno consegnate altre 400mila.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Regione del Veneto ha dato indicazione di distribuirle ai Comuni in proporzione ai cittadini residenti e saranno così distribuite Belluno - 24.000; Padova - 103.300; Rovigo - 27.100; Treviso - 98.800; Venezia - 95.500; Verona - 101.500; Vicenza - 96.700.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Alunna positiva al Covid-19, scatta il protocollo: classe in quarantena

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Strano ma vero: rapporto troppo focoso, trentenne si frattura il pene

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento