menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, numeri in calo: "Speriamo sia un trend", Veneto nel limbo giallo-arancione

Il governatore Luca Zaia dà lettura degli ultimi dati relativi al contagio a livello regionale. Sul futuro "a fasce" il presidente si sente di escludere il passaggio alla zona rossa

Ad oggi, venerdì 8 gennaio, sono 3.388 i positivi al Covid-19 in Veneto. L'incidenza positivo su tampone sono parti al 6,74%. Gli attualmente positivi sono dunque 90.951 attualmente. Per quanto riguarda la situazione negli ospedali i ricoverati positivi sono 3.345, - 20 in area non critica  e - 2 in Terapia Intensiva. Importante il numero dei decessi, +106.

I numeri ci dicono che siamo difronte: "al terzo giorno di calo, speriamo sia un trend e nono un caso", sottolinea il governatore Luca Zaia in diretta dalla sede regionale dalla Protezione civile di Marghera (Venezia). Inevitabile una considerazione sul futuro "a fasce". Oggi si sapranno infatti i colori che il governo assegnerà alle varie regioni: "Il limbo è giallo-arancione", il presidente esclude il passaggio alla zona rossa.

"Sappiamo di avere un Rt che gira intorno all'1 e di avere un'incidenza alta di nuovi casi su 100mila abitanti  - chiarisce Zaia - Ho ragione di pensare che non si parlerà di zona rossa, ma non so davvero dire se saremo gialli o arancioni. Di certo una cosa è importante: qualsiasi sia la classificazione devono esserci i ristori". 

Relativamente ai vaccini anti-Covid: "Ieri mattina sono arrivate altre 48.820 nuove dosi e ne sono state somministrate già un quarto. "Adesso iniziamo ad accantonare le nuovi dosi di vaccino che non faremo subito, perché ci serviranno per i richiami", spiega Zaia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amici 2021, ecco i nomi dei finalisti: le anticipazioni

Ristrutturare

Tutte le informazioni sul Superbonus 110% infissi e finestre

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento