Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

Pd vicentino unito con Renzi, Variati: "Caro Matteo, dalle parole ai fatti"

Il sindaco di Vicenza, renziano della prima ora, lascia un commento lapidario su Facebook, mentre la lettiana Filippin assicura: "Nessun tranello, fedele alla scelta del partito"

Renzi in città per la campagna elettorale di Variati (foto Facebook)

"E adesso, caro Matteo, dalle parole ai fatti". E' lapidario il commento di Achille Variati, sindaco di Vicenza, alla presentazione della squadra del governo Renzi, un momento al quale il primo cittadino berico ha contribuito, lavorando per l'ascesa del collega vicentino sin dalla prima ora, sin dalle primarie di due anni fa perse contro Bersani. Renzi ricambiò l'appoggio, venendo in città a sostenere la candidatura al secondo mandato di Variati: un legame così solido che aveva fatto pensare che il vicentino avrebbe potuto trovare un posto nel nuovo esecutivo. Tutto potrebbe essere rimandato alle prossime elezioni politiche, comunque. 

Di altro tono le osservazioni della senatrice Pd Rosanna Filippin “Non ho mai nascosto la mia fede lettiana – sostiene  – e ho molti dubbi sul nuovo governo. E’ sicuramente una squadra rinnovata ma non rivoluzionaria. Diciamo che dal rottamatore mi sarei aspettata molto di più. Tuttavia ci sono segnali positivi: il numero di quote rosa e di giovani, la scelta indirizzata più sui politici che sui tecnici, tanta carica ed energia sia in Renzi che nei suoi ministri".

"Mi auguro che questa vada a compensare l’indiscussa inesperienza di alcuni di loro. Ma mi auguro soprattutto che siano all’altezza delle esigenze del popolo italiano, che in questo momento non deve essere penalizzato da invidie, polemiche o liti di palazzo. Sono necessarie soluzioni veloci e concrete alle problematiche della disoccupazione giovanile, servono riforme incisive per rilanciare il lavoro e l’economia, risposte agli imprenditori schiacciati dal sistema fiscale e dai crediti con le pubbliche amministrazioni e un’azione decisiva per tutte le famiglie di operai in cassa integrazione o esodati - prosegue - Ho sentito nelle parole di Renzi l’urgenza di un cambiamento radicale, l’impegno nella realizzazione di riforme per il lavoro e la scuola, un programma di azioni concrete per incentivare l’economia e riportarci ad essere veri protagonisti in Europa. Da appassionata militante sosterrò quindi la linea scelta dal Partito Democratico e voterò la fiducia a questo nuovo Governo, nella speranza che uniti riusciremo a dare una svolta a questa situazione che da troppo tempo soffoca il nostro Paese”.

Leggi anche MORETTI: "NUOVO GOVERNO ATTO DI CORAGGIO"


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd vicentino unito con Renzi, Variati: "Caro Matteo, dalle parole ai fatti"

VicenzaToday è in caricamento