Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Cunial schock in aula: "Green pass come la Shoah" e attacca Mattarella

La deputata vicentina interviene in Parlamento e spara a zero contro il governo e il capo dello Stato

Il governo vuole un popolo “suddito per terrore, che per avere la libertà è disposto a farsi inoculare un liquido di cui non conosce il contenuto” e il presidente Sergio Mattarella, garante della Costituzione sarebbe "costretto e ricattato a firmare questa ignobile nefandezza che cancella i nostri diritti".

Duro intervento in aula della deputata vicentina (Gruppo Misto) che paragona il Green pass alla Shoah: "Nel 1938 molti studenti italiani - dichiara Cunial - per una fede diversa da quella della massa, sono stati espulsi dalle scuole e dalle biblioteche. Ora nel 2021 sono nuovamente sbarrati a noi cittadini quei luoghi. Questo è inaccettabile...Tanti giovani hanno deciso di vaccinarsi per paura, ma non per paura di morire ma di non poter più andare in discoteca o a fare aperitivo. Questo è davvero il popolo che volete? Un popolo che vi è suddito per terrore e che per avere la libertà è disposto a farsi inoculare un liquido di cui non conosce il contenuto?».

E ancora: "Questa Camera è supina a un governo dittatoriale al soldo delle lobby". Un discorso, poi “censurato” dal presidente di turno Andrea Mandelli: "Io l’ho fatta terminare per buona creanza ma i riferimenti al Capo dello Stato e ai campi di sterminio sono inaccettabili. Non sarà più possibile consentire queste cose".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cunial schock in aula: "Green pass come la Shoah" e attacca Mattarella

VicenzaToday è in caricamento