rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Zanè

Zanè, intossicazione da "bigoli co' l'arna": sindaco e Pro loco increduli

In attesa degli accertamenti svolti dall'Ulss 4 Alto Vicentino e dall'istituto zooprofilattico di Padova, il primo cittadino Roberti e il presidente Pellegrini si dicono dispiaciuti dell'accaduto

Il sindaco di Zanè Roberto Berti interviene sul caso che ha scosso l'Alto Vicentino: l'intossicazione da bigoli co' l'arna di una trentina di persone dopo essere stata alla sagra di paese. Il primo cittadino sottolinea quanto i volontari della Pro loco abbiano lavorato con serietà e professsionalità seguendo le normative sull'igiene, come da regolamento europeo.

In attesa degli esiti degli accertamenti svolti dall'Ulss 4 Alto Vicentino e dall'istituto zooprofilattico di Padova, anche il presidente della Pro loco Gianguido Pellegrini non riesce a darsi una spiegazione sull'accaduto, il primo in quattro decenni di esperienza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zanè, intossicazione da "bigoli co' l'arna": sindaco e Pro loco increduli

VicenzaToday è in caricamento