rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Vicenza, studente punta coltello contro neonato e mamma

Protagonista dell'episodio un diciassettenne esasperato dal pianto del piccolo vicino di casa. Il pianto del piccolo gli impediva di concentrarsi negli studi

Il caldo di agosto, un neonato che piange e la concentrazione sullo studio che non arriva. Così un giovane residente a Bertesina ha pensato di bussare alla porta della vicina ventisettenne armato di coltello per imporre il silenzio.


Secondo il Giornale di Vicenza, nel puntare la lama contro madre e figlio, lo studente sarebbe arrivato alle minacce: «Se non la smettete faccio una strage» avrebbe detto prima di andarsene sbattendo la porta. La madre si era quindi rivolta alle forze dell'ordine, che avevano individuato lo studente per il quale era poi scattata la denuncia. La procura per i minorenni di Venezia ha chiuso le indagini a carico di R. B.,che è accusato di minaccia grave e aggravata,e potrebbe finire a processo. Il giovane è incensurato e quindi probabilmente potrà estinguere il reato facendo volontariato. Dopo qualche giorno R.B.si era presentato dalla vicina con genitori per scusarsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, studente punta coltello contro neonato e mamma

VicenzaToday è in caricamento