Vicenza, sfruttatore di prostitute a 23 anni: in manette

le indagini della quadra mobile di Bari hanno portato a smantellare una rette criminale specializzata nello sfruttamento della prostituzione. Arresti in tutta italia, finito in manette anche un romeno residente a Vicenza. Giovanissimo, aveva un ruolo fondamentale nel gruppo criminale

Giovedì scorso, gli uomini della squadra mobile di Vicenza hanno tratto in arresto un 23 enne romeno, M.L.A. residente a Thiene. Il giovane era tra i membri di una pericolosa rete criminale attiva nel campo dello sfruttamento della prostituzione  e del traffico di stupefacenti, sgominata dagli uomini della questura di Bari.  Una decina gli arresti in tutta Italia. 

Il 23enne era arrivato nel vicentino ad ottobre, dopo essersi trasferito con il padre in galleria Garibaldi. Il suo ruolo nel gruppo criminale era quello di occuparsi di alcuni aspetti logistici dell'attività, fornire e coordinava mezzi, cellulari, accompagnare le squillo agli incontri, recuperare e spartire il denaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento