rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Vicenza, lite furiosa per motivi religiosi: due 30enni in ospedale

Insulti e minacce e poi le botte anche con delle bottiglie rotte. Un 35enne e un 30enne, entrambi pakistani, sono finiti al pronto soccorso

Il Suem li ha prelevati stesi a terra nelle vicinanze della chiesa di Sant'Antonio in via Prandina ai Ferrovieri. I due cittadini del Pakistan, di 35 e 30 anni erano esanimi dopo essersele date di santa ragione

A trovarli in quello stato, a una quindicina di metri uno dall'altro, una signora che poco prima di mezzanotte ha chiamato in questura. Secondo una prima ricostruzione la baruffa sarebbe iniziata da una discussione per motivi religiosi. Un altro testimone, individuato dagli agenti, avrebbe infatti dichiarato che i due pakistani - a quanto pare in stato di alterazione alcolica - sono venuti alle mani, anche spaccando delle bottiglie, dopo un acceso diverbio. 

Ricoverati al pronto soccorto dai sanitari del Suem, i due litiganti hanno riportato contusioni e ferite al volto e in varie parti del corpo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, lite furiosa per motivi religiosi: due 30enni in ospedale

VicenzaToday è in caricamento