Cronaca

Vicenza, lite famigliare, picchia e sfigura la madre 88enne

L'anziana aveva il volto sfigurato ma non voleva andare al pronto soccorso per non denunciare la figlia. La violenza sarebbe scattata dopo una lite sulle condizioni di salute della secondogenita

Picchiata al volto da sua figlia, tanto forte da dover andare in ospedale. Protagonista dell'episodio di violenza domestica un'88enne residente  in via Gioberti a Vicenza.  L'anziana, ancora malconcia, si è recata al San Bortolo lunedì, nonostante il dolore non voleva entrare al pronto soccorso intimorita da cosa avrebbe potuto succedere al suo ritorno a casa. 

Come riportato sulle pagine de Il Giornale di Vicenza, proprio un ricovero era stato alla base della violenta lite avuta con la figlia. La donna, 60 anni e residente in città, era andata su tutte le furie dopo aver scoperto che la madre aveva convinto l'altra sorella ad andare in ospedale dopo uno scompenso. Raggiunta l'anziana in casa, non avrebbe esitato a colpirla per far valere le sue ragioni. La pensionata, sorpresa da tanta violenza, si è prima rifugiata in casa di una vicina e poi, dopo essere stata convinta, è andata al pronto soccorso. 

Le ferite, alcuni graffi al volto e diverse contusioni al tronco, guariranno in pochi giorni. L'episodio, intanto, è stato segnalato ai servizi sociali del Comune che dovranno approfondire anche se si tratti "solo" di un caso isolato. Spetterà infine alla vittima le decisione di procedere con una denuncia nei confronti della figlia.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, lite famigliare, picchia e sfigura la madre 88enne

VicenzaToday è in caricamento