Va a prostitute e gli rubano le chiavi dell'auto: 26enne costretto a chiamare i genitori

Il ragazzo, residente a Schio, si era appartato all'ex Sartori Motor con una ragazza dell'est la quale con una scusa, è fuggita in bici dopo avergli rubato il portafoglio e le chiavi

Gli è costato caro il giro nella "zona rossa" di Vicenza, in fondo a Viale Verona. Un 26enne residente a Schio, nella notte tra mercoledì e giovedì, ha fatto salire in auto una prostituta per appartarsi nello stabile abbandonato dell'ex Sartori Moto, famosa meta di sbandati. Una volta entrati all'interno la ragazza si allontana con la scusa di dover andare a prendere i preservativi.

Il giovane, dopo averla vista allontanarsi in bici, si accorge che gli era sparito il portafoglio. Una volta realizzato di essere stato derubato decide allora di seguire la prostituta ma realizza che, assieme al portamonete, sono sparite anche le chiavi dell'auto. A quel punto lo spovveduto cliente non ha potuto far altro che chiamare la polizia e denunciare il furto. Rimasto appiedato, ha dovuto chiamare i  famigliari e il padre, poco dopo, è andato a riprendersi in questura il "figliol prodigo" per riportalo a casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento