rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Vendono auto fantasma: denunciati due giovani fratelli vicentini, incastrati dai precedenti

I fratelli D. e A. D. sono stati denunciati dai carabinieri di Ca' Savio, nel Veneziano, per aver intascato l'anticipo di mille euro per la vendita di un'auto inesistente

Hanno venduto, per l'ennesima volta, un'auto inesistente, ma sono stati incastrati dai loro precedenti penali. A finire nei guai due fratelli vicentini, A. e D. D, classe '94 e '88, che sono stati denunciati in truffa in concorso. 

I carabinieri di Ca' Savio, nel Veneziano, hanno iniziato ad indagare il 13 giugno, a seguito alla denuncia di un residente che aveva adocchiato un'Auto A4 su un portale di copravendite tra privati. Contattati i fratelli e fissato un appuntamento a Vicenza, lo convincono all’acquisto dell’autovettura al prezzo di 10mila euro previo però versamento di un acconto di 1000 euro, che la vittima prontamente esegue. Una volta quindi saldato il tutto i sedicenti venditori però si rendono irreperibili nonostante i vari tentativi dell’acquirente di ricontattarli.


I militari, quindi, attraverso testimonianza ed individuazione fotografica nonché avviando una ricerca in banca dati su tutti i pregiudicati con precedenti simili del vicentino, sono riusciti a risalire all’identità dei due truffatori. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendono auto fantasma: denunciati due giovani fratelli vicentini, incastrati dai precedenti

VicenzaToday è in caricamento