Cronaca

Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

La sua ultima partita l'ha giocata sul campo dell'Asiago, sabato sera, prima di morire nella mattanza avvenuta in Austria dove un giovane, accecato dalla gelosia ha ucciso l'ex, il nuovo compagno e la famiglia di lei

Florian Janny (foto: Facebook)

"Apprendiamo con grande tristezza che nella strage di Kitzbühel una delle vittime è il portiere Florian Janny, che proprio sabato difendeva la sua porta contro l'Asiago. Ci stringiamo forte ed esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alla società, ai compagni di squadra e alla famiglia", con queste parole diffuse in post pubblicato sulla pagina Facebook, la formazione vicentina dell'Asiago Hockey 1935 Srl dà l'addio ad un avversario strappato alla vita troppo giovane.

Florian Janny, 24enne portiere del Kitzbühel, è stato infatti ucciso nella notte tra sabato e domenica assieme all'intera famiglia della fidanzata Nadine, di 19 anni. Il giovane, dopo il match giocato sull'Altopiano, aveva raggiunto la ragazza nella nota località sciistica di lusso del Tirolo. Qui, secondo la ricostruzione fornita dalla polizia austriaca, l'ex compagno di Nadine si è presentato alla porta, il padre di lei ha aperto e gli ha intimato di andarsene ma il ragazzo, roso dalla gelosia, ha fatto fuoco prima sl padre di lei e poi sul resto della famiglia e sulla giovane coppia. Subito dopo il fatto è salito in macchina e si è recato al commissariato per raccontare l'accaduto.

Janny militava nella squdra di hockey “Adler” (“le aquile”), che milita in seconda categoria. Era originario di Gmunden (Alta Austria) e in precedenza aveva giocato con le “Black Wings” di Linz.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

VicenzaToday è in caricamento