Semina il panico al distretto sanitario: voleva saltare la fila e manda fuori tutti dal centro prenotazioni

Un 40enne è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio. Stanco di aspettare, voleva subito il rilascio delle tessere famigliari per i propri famigliari

È andato su tutte le furie perché la fila al distretto sanitario era troppa lunga. Un cittadino albanese di 40 anni, residente a Bressanvido ma con dimora Sandrigo, alle 9 di lunedì ha interrotto il servizio degli addetti alle prenotazioni allontanando fuori dalla sala d'aspetto i vari utenti in attesa del proprio turno. L'episodio è  accaduto all'interno del cento prenotazioni Ulss 7 Pedemontana di Marostica, in via Panica.

L'uomo è andato in escandescenze pretendendo l'immediato rilascio delle tessere sanitarie in favore dei propri famigliari. Solo l'intervento del personale del cento ha riportato l'uomo alla calma e il servizio pubblico è quindi ripreso. Sul posto sono intervenuti i carabineri di Marostica che hanno denunciato l'albanese, di proffesione operaio, per interruzione pubblico servizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il grande freddo: gennaio 1985 la nevicata del secolo

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

  • Nuovo Dpcm, allo studio divieto d'asporto dopo le 18: per il Veneto più facile l'entrata in zona rossa

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Investe con l'auto anziana e badante sulle strisce: una muore, l'altra è grave

Torna su
VicenzaToday è in caricamento