Spacciatore 19enne arrestato davanti alle scuole: era armato di spray urticante

Il giovane, K.E.M., già noto alle forze dell'ordine e oggetto di obbligo di dimora nelle ore notturne, è stato arrestato degli agenti del Consorzio Polizia Locale Alto Vicentino di Schio

Il materiale e il denaro sequestrati dagi agenti

Una serie di segnalazioni arrivate direttamente al sindaco Orsi, da parte dei genitori di alcuni ragazzi che frequentano gli istituti superiori di Schio, riferivano che il parcheggio  del centro studi di via Luzio era divenuto un fiorente mercato di spaccio. 

Venivano pertanto organizzati specifici servizi di osservazione, controllo e pedinamento da parte degli agenti del Consorzio Polizia Locale Alto Vicentino di Schio, servizi che confermavano le informazioni ricevute. Nella mattinata di giovedì 25 ottobre veniva fermato un maggiorenne della zona con un involucro contenente  circa un grammo di marijuana, che dichiarava avere appena acquistato proprio nel parcheggio delle scuole.

L'operazione in borghese

Nella mattinata di venerdì veniva programmato uno specifico servizio con agenti in borghese grazie ed erano appena le 8.30 quando gli agenti accertavano che K.E.M.,19enne residente a Schio, volto noto alle forze dell'ordine ed attualmente sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di dimora dalle ore 19:30 alle ore 07:30 di ogni giorno, cedeva della marijuana ad uno studente minorenne.

Fermato, il 19enne consegnava un involucro contenente oltre 3 grammi di marijuana. Accompagnato in comando, veniva comunque sottoposto a perquisizione personale e venivano rinvenuti oltre 3 grammi di hashish, un flaconcino di spray al peperoncino, nonché oltre 1.800 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio, anche perchè il 19enne non ha alcuna attività lavorativa. Il tutto veniva sottoposto a sequestro.

K.E.M è stato quindi arrestato in flagranza per il reato di spaccio continuato di sostanza stupefacente, aggravato dallo spaccio a minorenne, dalla prossimità delle scuole e dal possesso dello spray al peperoncino senza giustificato motivo. Attualmente è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Coronavirus, Vicenza maglia nera come numero di positivi

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Va a cercare parcheggio ma non fa più ritorno, famiglia in allarme: ritrovato dalla Polizia locale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento