Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Regionali-2015, election-day, come si vota

Nell'election day del prossimo 31 maggio i veneti dovranno scegliere il nuovo consiglio regionale, il regolamento però è cambiato. Ecco tutte le indicazioni

Il 31 maggio si avvicina, andando oltre i volti da campagna elettorale, meglio dare uno sguardo al sistema elettorale regionale. In pochi se ne sono accorti, ma i cambiamenti rispetto al 2010 non sono pochi. Lo scorso 22 gennaio Palazzo Ferro Fini ha, infatti, approvato una nuove legge regionale elettorale. 

Tra le principali novità, i consiglieri regionali passano da 60 a 49 (oltre al presidente e al candidato presidente miglior perdente). Il consiglio regionale ha introdotto il limite di due mandati sia per il presidente che per gli assessori, nonché per i consiglieri regionali. Come in passato è data la massima libertà agli elettori, che potranno anche esprimere un voto disgiunto, cioè dare il voto a un candidato presidente e comunque sostenere una lista a lui non collegata. 

In Consiglio regionale non vi saranno “nominati” dai partiti: rimane consentita l’espressione del voto di preferenza;  Le liste dovranno essere composte in misura eguale da candidati di sesso maschile e femminile, alternati tra loro (quindi il 50% dei candidati di ciascuna lista dovrà essere di genere femminile). A livello provinciale, le liste dei partiti saranno composte da un numero di candidati pari ai consiglieri da eleggere in ogni circoscrizione, con le eccezioni delle Province di Belluno e Rovigo: meno popolose e dunque con il criterio della grandezza costrette a eleggere un minor numero di consiglieri. In queste Province il numero di candidati per ogni lista potrà arrivare fino a 5 (in modo da rendere possibili eventuali sostituzioni in caso di dimissioni o impedimenti degli eletti).

In Veneto - a differenza che in altre Regioni non è stata innalzata la soglia di sbarramento- Non sono ammesse al riparto dei seggi sia le coalizioni (insieme di partiti che appoggiano lo stesso presidente) che ottengono il 5 % dei voti di coalizione, sia le coalizioni composte da almeno un partito (gruppo di liste presentate in più province con lo stesso simbolo) che hanno ottenuto il 3% dei voti di lista.

Per votare i cittadini dovranno portare con sè ai seggi, la scheda elettorale e un documento d'identità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali-2015, election-day, come si vota

VicenzaToday è in caricamento