Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Dalla strada all’appartamento: nel Vicentino 600 prostitute lavorano in casa

Secondo una stima effettuata dal "Numero verde antitratta" e dall'associazione Mimosa cresce il numero di chi preferisce "lavorare" tra le mura domestiche: un business che non conosce sosta

Dalla strada all’appartamento: secondo una stima effettuata dal “Numero verde antitratta”, un dispositivo istituito dal Dipartimento pari opportunità della Presidenza del Consiglio, e dall’associazione Mimosa cresce il numero di prostitute che preferiscono “lavorare” tra le mura domestiche anziché essere “multate” per strada.

RIAPRIRE LE CASE CHIUSE: IN VENETO APPROVATA MOZIONE


LE STIME. Come si legge sul Giornale di Vicenza, circa seicento sarebbero quelle segnalate nel Vicentino che solo nel 2012 avrebbero pubblicato via internet o su carta oltre 1400 annunci. Un business impossibile da quantificare realmente anche perché la professione negli ultimi tempi sarebbe molto cambiata: sono tante, infatti, le ragazze che decidono di concedersi per pagarsi gli studi o in attesa di trovare una nuova occupazione. Non solo schiave, dunque. D’altronde la legge del mercato è quella: finchè cresce la domanda, cresce anche l’offerta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla strada all’appartamento: nel Vicentino 600 prostitute lavorano in casa

VicenzaToday è in caricamento