Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Orgiano

Promessi Sposi, Don Rodrigo era vicentino

Non tutti sanno che la storia dei Promessi Sposi pone le sue radici nel vicentino e più precisamente ad Orgiano. Fu lì che il signorotto locale mandò i suoi "bravi" a rapire la moglie di un contadino...

Tra i vicentini illustri della storia ci sono anche Paolo di Orgiano, Vincenzo Galvan  e sua moglie Fiore, sono loro i veri protagonisti dei Promessi Sposi. C'è, infatti, un po' di vicentino nel capolavoro di Alessandro Manzoni: secondo alcuni studiosi la storia di Renzo e Lucia è basata su fatti realmente accaduti nel 1604 ad Orgiano. 

E' questo il luogo, situato nel basso vicentino, che fa da sfondo al processo ad un nobilotto di prdon-rodrigo-2ovincia, tracotante e violento, spalleggiato da uomini di masnada, che assieme al cugino insidia le giovani del luogo, tormentandole fino a violentarle. Il vero nome di Don Rodrigo è quello di tale Paolo Orgiano. L'incartamento del suo processo propone delle sorprendenti analogie con la storia del Manzoni al punto che potrebbe essere considerato come quel "manoscritto dilavato" che Manzoni stesso indicava come propria fonte. Il romanziere nutriva, infatti, un vasto interesse per gli atti processuali a cui fa riferimento spesso, e non solo nei Promessi Sposi.

La scoperta di questa relazione tra Manzoni e il vicentino si deve allo studioso Paolo Covolo che nel 1993, dopo aver spulciato l'Archivio di Stato di Venezia in una busta dei "Processi delegati ai Rettori" dal Consiglio dei Dieci, ha trovato una storia simile a quella di Renzo e Lucia che in realtà si chiamerebbero Vincenzo e Fiore. 

Manzoni aveva amici vicentini, da loro conobbe la vicenda descritta nel processo, su cui impostò il canovaccio del romanzo. 

( Testi ed informazioni da Vicenzaé)

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promessi Sposi, Don Rodrigo era vicentino

VicenzaToday è in caricamento