rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

Parco Querini, 100 mila euro per riqualificare il tempietto

Si tratta di un primo intervento al quale faranno seguito quello ai vialetti e quindi alle ex serre

Il polmone verde amato dai vicentini verrà riqualificato a partire dalla collinetta con il tempietto. Il progetto, dell’importo di 100 mila euro, prevede il rifacimento della palificata in legno fortemente degradata, il ripristino dei gradoni inerbiti e in particolare il rinforzo del primo rialzo arginale .

Prima di effettuare l’intervento sarà necessario eseguire un’indagine geologica che avverrà non appena sarà predisposto un terrapieno provvisorio  che consentirà l’attraversamento del corso d’acqua; le verifiche geologiche consentiranno di definire i dettagli statici di tenuta nel tempo dell'opera. Da mercoledì 31 maggio la ditta Mattiello Bruno scavi s.n.c. di Dario, Gianluca & C. provvederà a realizzare il terrapieno. Il progetto è stato curato del Settore Lavori pubblici e grandi opere del Comune.

“Si tratta di un primo intervento che dà il via ad una serie di operazioni per la riqualificazione del parco volute dall’amministrazione per garantirne il mantenimento in stato ottimale – dichiara l’assessore alla cura urbana Cristina Balbi -. Successivamente provvederemo a riqualificare i vialetti con l'obiettivo di migliorare l'accessibilità al parco. Infine prenderà il via il cantiere per la riqualificazione delle ex serre, ora in fase di progettazione, grazie all'inserimento del sito nel bando periferie. 
L’intervento di sistemazione della collinetta è stato ritenuto, d'intesa con le associazioni che si interessano del verde urbano, il più urgente tra quelli di cui abbisogna Parco Querini, in quanto è necessario per garantirne la stabilità. 

Dapprima saranno puliti i pali esistenti e il fondo da arbusti e inerti, sarà poi posata una georete con tessuto al piede, sopra il quale verrà steso del ghiaione costipato. Successivamente il tessuto non tessuto verrà risvoltato da ambo i lati in modo da creare una base compatta. Saranno infissi dei pali di castagno, ad adeguata profondità, del diametro di 12 centimetri e dell’altezza dal pelo d'acqua di 50 centimetri. La nuova palificata sarà consolidata con ulteriori assi orizzontali.
Una volta completato l’anello verrà creata una massa compatta con terreno di riporto e con l’uso di una geostuoia.
Verranno poi integrate le porzioni delle siepi in bambù mancanti nell’anello esterno e ricomposte le erosioni localizzate.
Infine verranno ripristinati i percorsi esterni alla collinetta per consentire la percorrenza per la manutenzione e migliorarne l'accessibilità .

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Querini, 100 mila euro per riqualificare il tempietto

VicenzaToday è in caricamento