Parcheggia in stazione, gli rigano l'auto: “Sui muri cartelli minatori”

Il titolare dell'edicola nella stazione vicentina sporge denuncia dopo aver notato la sua auto completamente rigata su una fiancata e denuncia: "Proprio di fronte erano apparsi biglietti che minacciavano di rovinare le auto"

Parcheggia in stazione e gli rigano la macchina: la denuncia arriva dal titolare dell’edicola all’interno della stazione vicentina che si è trovato la sua auto rovinata sulla fiancata dopo aver parcheggiato davanti al cantiere della futura sede “Maggiore rent”.

TRENITALIA CONTRO I WRITERS

UN GIALLO. Un fatto che si tinge di giallo anche perché, come si legge sul Giornale di Vicenza, a quanto racconta lo stesso titolare sui muri del cantiere da tempo sorgevano inquietanti cartelli che recitavano più o meno: “Se parcheggiate qui davanti righiamo la macchina, un po’ di rispetto”. Insomma una vera e propria minaccia in piena regola e adesso il proprietario del negozio vuole vederci chiaro e vuole che il responsabile paghi i danni. Chi può aver scritto quelle minacce? E’ solo una coincidenza oppure davvero l’autore di quei biglietti è anche l’autore dell’atto vandalico? Toccherà agli inquirenti ora dare un volto al colpevole, visto che il titolare ha sporto denuncia. Un compito non facile perché nei dintorni non vi sono molte telecamere. Quanto al proprietario dell’autonoleggio sembra deciso a dare una mano alla vittima anche se precisa allo stesso quotidiano che i commercianti hanno un posto riservato all’interno della stazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento