menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Matrimoni combinati per il permesso di soggiorno: arrestato 70enne

Unioni apparentemente lecite legate al solo fine di ottenere la certificazione per risiedere nella UE. Attraverso la ricostruzione degli episodi, la squadra mobile di Vicenza ha identificato il principale organizzatore della rete criminale

Una rete di immigrazione clandestina costituita da matrimoni combinati - principalmente tra cittadine rumene come finte spose e nordafricani - allo scopo di ottenere il permesso di soggiorno. È quanto ha scoperto la squadra mobile di Vicenza su segnalazione del Comune di Vicenza e dell'ufficio immigrazione. L'operazione di polizia ha portato all'arresto di Aabari Mohammed, 70enne residente a Creazzo di origine marocchina. 

I finti sposalizi portavano immigrati nel Vicentino e nel Veronese e sono stati scoperti attraverso le indagini e le intercettazioni telefoniche della squadra mobile berica. I "matrimoni" accertati sono stati due, solo la punta dell'iceberg di un sistema per il quale il 70enne riceveva un compenso di circa 5mila euro. Oltre all'arresto del marocchino, sono partite anche due denunce nei confronti di due persone che, da quanto risulta, lo aituvano nell'attività criminale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Madame, la giovane di Creazzo stasera al Festival di Sanremo

Attualità

Dpcm Pasqua: ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Loison tra le “100 Eccellenze italiane 2021” di Forbes

  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento