Batte la testa in casa: ex assessore muore dopo 45 giorni

Non ce l'ha fatta Luigino GOlo, deceduto al San Bortolo per le consuguenze di un incidente domestico risultato fatale

Foto di Luigino Golo da Facebook

Non ce l'ha fatta Luigino Golo, ex assessore molto conosciuto e stimato a Malo. Dopo un mese e mezzo il 78enne è spirato all'ospedale di Vicenza dove era ricoverato in coma per le conseguenze di una caduta. 

Il 14 giugno è stata la moglie Adele a trovarlo per terra, nella taverna di casa, dopo che aveva battuto la testa. All'inizio il pensionato aveva ripreso conoscenza ed è stato portato al pronto soccorso di Santorso per poi essere trasferito al San Bortolo. La dignosi è di un ematoma cranico che deve essere rimosso ma poi Luigino entra in coma senza mai più destarsi.

Molta la commozione dei maladensi, anche sui social, per un personaggio da sempre attivo in paese. Oltre al ruolo di assessore, Golo era anche l'animatore della Pro Loco e titolare di una carozzeria. Grande appassionato di ciclismo la sua ultima foto, pubblicata su Facebook, lo vede mentre prova il tracciato a Mala del Giro d'Italia under 23. Il funerale sarà celebrato nel duomo di Malo sabato alle 9:30. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • L'Emisfero apre i battenti alle Cattane, Cestaro: «Il nostro primo pensiero è stato ai dipendenti»

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

Torna su
VicenzaToday è in caricamento