rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Legambiente: l'alluvione è colpa del consumo di territorio

La denuncia dell'associazione ambientalista in un convegno nazionale a Vicenza. "La politica a tutti i livelli non ha mai voluto imparare dai disastri del passato, non finanzia la difesa del territorio perché non porta voti" dice il presidente veneto dell'associazione Michele Bertucco

A un anno dall'alluvione la denuncia di Legambiente: "Negli ultimi due anni" dice Giorgio Zampetti, coordinatore scientifico di Legambiente, intervenuto ieri ad un convegno nazionale organizzato da Legambiente a Vicenza. "Si sono verificati eventi estremi, ma non eccezionali. Il problema riguarda la gestione sbagliata del territorio e la scarsa considerazione delle aree considerate ad elevato rischio idrogeologico".

Il convegno vicentino era un passo di avvicinamento al nono congresso nazionale dell'associazione ambientalista. Che denuncia la cattiva gestione del territorio in Italia: "Pesa anche la mancanza di adeguati sistemi di allertamento in un paese dove ogni anno si perdono 500 kmq di superficie naturale, rurale o agricola trasformati in cemento, edifici e nuove infrastrutture".


Per Michele Bertucco, presidente di Legambiente Veneto, "la politica a tutti i livelli non ha mai voluto imparare dai disastri del passato, non finanzia la difesa del territorio perché non porta voti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente: l'alluvione è colpa del consumo di territorio

VicenzaToday è in caricamento